Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana-Cremonese 2-0, le pagelle granata

Scritto da Redazione il 26 febbraio 2019 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

(294)Le pagelle di Salernitana-Cremonese 2-0:

Micai 6. l’estremo difensore granata si gode una serata di totale tranquillità. Mai impegnato.

Pucino 6. Adattato nel ruolo di centrale, non soffre quasi mai, disimpegnadosi bene.

Migliorini 7. Si traveste infatti da uomo assist, spizzando prima il pallone sul corner che vale il vantaggio, poi con il lancio magistrale a mandare in porta Jallow. In difesa contiene bene Strizzolo.

Mantovani 6,5. Schierato a sorpresa, ha il merito di rimpallare il pericoloso tiro di Piccolo subito dopo il vantaggio granata.

D. Anderson 5,5. Nel primo tempo si vede solo in una circostanza, quando ciabatta malamente l’occasione potenzialmente più pericolosa dei primi 45′. Cresce leggermente nella ripresa, pur non cancellando i dubbi sul suo rendimento.

Minala 6,5. Nel primo tempo calcia due volte in curva. Poi il tocco rapace sulla spizzata di Migliorini che vale l’1-0. Sfiora la doppietta con un tiro al volo che fa la barba al palo.

Di Tacchio 6. Solito lavoro oscuro, si vede poco in fase di impostazione. Vince in ogni caso il duello con i centrocampisti avversari, che combinano ancora meno del mediano pugliese (42’st Mazzarani sv).

Lopez 6,5. E’ già il leader caratteriale della squadra. Grinta e cuore, sopperendo a qualche errore tecnico di troppo.

A. Anderson 6,5. Prima un bel duetto con Jallow, che manda al tiro Calaiò, poi il tacco da urlo a seguire che strappa gli applausi convinti dell’Arechi. Infine una palla d’oro per Jallow, dimostrazione che quando il brasiliano si accende sono guai. Se solo fosse più continuo…

Jallow 7. Nel primo tempo la buona assistenza per Calaiò, poi nella ripresa trova più spazi per attaccare la profondità e colpire. Prima fallisce a tu per tu con Agazzi, poi lo punisce con un controllo da urlo e dribbling su assist di Migliorini (37’st Djuric sv).

Calaiò 6. Ha la prima chance del match ma il diagonale non ha fortuna. Cala alla distanza, complice anche la terza partita di fila dopo il lungo stop (30’st Odjer 6. Ritrova il campo dopo un’infinità).

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA