Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, tracollo a Perugia: il Grifo vince 3-1

Scritto da Redazione il 4 marzo 2019 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

6N3A9231Perugia la Salernitana era chiamata ad una prestazione gagliarda dopo la vittoria casalinga sulla Cremonese ma cade sul più bello. Nel match del Curi, utile a conquistare un posto nella griglia degli spareggi promozione, granata subiscono la maggior freschezza atletica degli avversari senza dare mai l’impressione di poter tornare a casa con qualche punto. Lo scontro playoff tra umbri e campani entra nel vivo già al quinto minuto quando un’accelerazione di Sadiq coglie impreparata la retroguardia granata. Provvidenziale l’intervento di Minala che spazza via un pallone insidioso crossato al centro dall’esterno perugino. Un paio di minuti più tardi è la Salernitana a rendersi pericolosa con un colpo di testa di Djuricben imbeccato da Casasola. Al 12’ invece sono ancora i padroni di casa a sfiorare il vantaggio. L’ennesima falcata di Sadiq mette in crisi la difesa ospite, questa volta il cross al centro dell’ex primavera Roma è preda di Verre che calcia in porta dopo uno stop difettoso.

Decisiva la deviazione in angolo di Migliorini. Nei primi 20 minuti è sicuramente il Perugia la squadra più attiva. Sugli sviluppi di un corner, infatti, sono i ragazzi di Nesta a impensierire di nuovo Micai con una girata di Mazzocchi. Poco dopo, infatti, al 28esimo arriva il gol dell’1 a 0 firmato da Verre, lasciato incolpevolmente libero di dirigersi palla al piede al limite dell’area granata e scaricare un destro potente che non lascia scampo all’estremo difensore salernitano. Galvanizzati dal vantaggio i padroni di casa prendono d’assalto la porta di Micai con un paio di conclusioni nel giro di 60 secondi. Alla terza opportunità Sadiq, il migliore in campo, fa centro con una sassata sul primo palo. Solo dopo il secondo schiaffo la Salernitana imbastisce una reazione rabbiosa che sfocia dapprima in un tiro dalla lunga distanza, e senza pretese, di Di Tacchio. E poi con la rete dell’1 a 2 firmata ancora una volta dal solito Casasola, al suo sesto centro stagionale. L’esterno argentino è lesto a fiondarsi su un tiro deviato ed infilare Gabriel con un diagonale di destro che si insacca nell’angolino basso. Nonostante il gol subito il Perugia continua il suo arrembaggio rendendosi sempre molto pericoloso con rapide ripartenze. La prima frazione di gioco termina sul 2 a 1 per i grifoni, i quali avrebbero meritato un vantaggio maggiore per quanto fatto vedere in campo.

La prima emozione del secondo tempo non è un’occasione da rete ma bensì un’espulsione, quella di Sadiqche al 54esimo colleziona ingenuamente due ammonizioni nel giro di un minuto. Da questo momento in poi le squadre si affrontano a viso aperto sfruttando gli spazi creatisi dallo squilibrio numerico. Al 63 esimo Walter Lopez ci prova dalla distanza ma il suo tiro non impensierisce Gabriel. Appena due minuti più tardi Di Tacchio da buona posizione calcia in porta col sinistro tra le braccia del portiere biancorosso. Ma è proprio nel momento migliore della Salernitana che gli uomini di Nesta trovano il 3 a 1 con il neo entrato Han lasciato libero di colpire a pochi passi da Micai sugli sviluppi di un calcio piazzato. Nei venti minuti finali i granata non danno l’impressione di poter rimettere in sesto la gara. Gli attacchi della formazione allenata da Gregucci sono sterili e ben controllati dalla retroguardia perugina. Pochi istanti dal 90esimo sono Jallow e Calaiò a provarci dalla distanza ma senza creare pericolo alla porta di Gabriel. Il Perugia nonostante l’inferiorità numerica con un buon possesso palla riesce a gestire il doppio vantaggio acquisito. Al Curi termina 3 a 1 con la formazione campana che vede fallire l’aggancio alla zona playoff, ora distante 3 punti.

PERUGIA-SALERNITANA 3-1 (PRIMO TEMPO 2-1)

MARCATORI: Verre (P) al 28’ del p. t., Sadiq (P) al 31’ del p. t., Han (P) 26’ s. t.

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Sgarbi, Gyomber, Mazzocchi; Falzerano, Carraro, Dragomir; Verre (dal 46’ st Kingsley) ; Sadiq, Melchiorri (dal 21’ st Han). A disp. Bizzarri, Perilli, Falasco, Felicioli, Bordin, Bianco, Kinglsely, Moscati, Ranocchia, Kouan, Vido. All. Alessandro Nesta

 

SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani; Casasola, Minala (dal 46’ st Odjer), Di Tacchio, Lopez; A. Anderson; Jallow, Djuric (dal 18’ s. t Calaiò). A disp. Vannucchi, Lazzari, Gigliotti, D.Anderson, Memolla, Vuletich, Marino, Orlando, Mazzarani. All. Angelo Gregucci

ARBITRO: Francesco Guccini (Albano Laziale)

NOTE. Ammoniti: Carraro (P), Falzerano (P), Lopez (S), Sadiq (P) Odjer (S), Casasola (S), Mantovani (S). Espulsi: Sadiq (P) Recupero: 2’ p. t., 5’ s. t.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA