Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, poker al Cittadella

Scritto da Redazione il 13 aprile 2019 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

6N3A1224Quattro passi per uscire dalla crisi. Salernitana-Cittadella 4-2 permette ai granata di ritornare a respirare e ad Angelo Gregucci di fermare il traballare continuo della sua panchina. Un sabato dalle mille emozioni, con Djuric che illude e apre il campo alla rimonta degli ospiti facendo penare l’Arechi. Poi però il guizzo di Minala intervallata dalla tripletta di Djuric, uomo copertina di una Salernitana che finalmente torna a sorridere.

Gregucci cambia la sua Salernitana e vara un 4-5-1, con Casasola e Jallow larghi ai lati di Djuric. Di Tacchio dopo appena un minuto saggia subito le qualità di Paleari dalla distanza. Al 5’ però è il Cittadella  a mettere i brividi: Benedetti su punizione impegna Micai. Sulla ribattuta arriva Iori che a colpo sicuro calcia ma trova Casasola ad immolarsi e salvare il risultato. Il brivido scuote la Salernitana che si sveglia e colpisce. Jallow allarga per Casasola. L’argentino crossa per Djuric che impatta in tuffo e segna il gol del vantaggio. Gioia che dura poco: al 13’ Branca si defila e crossa al centro: Moncini scappa alle spalle di Migliorini e mette dentro di testa il gol del pari. La Salernitana accusa il colpo e rischia sul calcio di punizione tagliato di Iori che Micai disinnesca non senza patemi. Il Cittadella fiuta il momento e colpisce: al 19’ un angolo impatta sul volto di Lopez e spalanca a Iori la chance per siglare il vantaggio. La Salernitana scompare dal campo, incapace di organizzare una reazione. Al 33’ Micai deve mettere le mani e deviare in angolo il fendente di Benedetti. Al 36’ la Salernitana batte un colpo con Casasola che impegna Paleari.

La Salernitana approccia alla ripresa con piglio diverso e sfiora al 4’ il pari con Migliorini che manca per centimetri la porta ospite. L’assalto partorisce anche una spizzata di Jallow che fa la barba al palo. Ad un passo dal gol ci arriva anche Minala, rapace su un calcio d’angolo ma fermato da Iori. Al 59’ Djuric però di testa fa 2-2 e riaccende la partita. La furia granata esplode e vale il sorpasso al 62’, quando Jallow vola sulla fascia e serve al centro Djuric che liscia ma spalanca le porte a Minala, bravo nel piazzare il colpo del sorpasso. La Salernitana prova a chiuderla ma Djuric sbatte su Paleari. Il bosniaco però rimanda di qualche minuto l’appuntamento con la tripletta, ribadendo in rete un contropiede guidato da Jallow e fermato dal palo. I granata allentano la pressione e rischia sulla conclusione ravvicinata di Diaw che Micai controlla in due tempi. Nel finale il diluvio che si abbatte sull’Arechi rende meno divertente la marcia verso il fischio finale.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *