Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, allenamento a porte aperte nell’indifferenza. Siparietto Andrè Anderson-Gregucci

Scritto da Redazione il 26 aprile 2019 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

andrèSiparietto tra Gregucci e André Anderson. In vista della delicata partita di sabato, forse la tensione ha giocato un brutto scherzo al tecnico granata, che dopo un colloquio con il calciatore brasiliano, gli ha strappato uno scarpino da mano per lanciarlo in malo modo in panchina. André Anderson era rimasto, su stessa indicazione di Gregucci, anche al termine della seduta con Vuletich, Volpicelli, Orlando e il baby Marino.

Una seduta supplementare durante la quale il trainer tarantino ha lavorato intensamente quasi esclusivamente con il brasiliano, forse per testare le sue motivazioni in vista di una chance dal 1’. Esercizi mirati per il trequartista, movimenti per liberarsi tra le linee e servire le due punte, sui quali Gregucci ha insistito con vigore, ripetuti senza sosta. Sosta arrivata solo quando il trequartista carioca si è accasciato a terra, lamentando un dolore al piede destro e sfilando lo scarpino. Gregucci ha esortato più volte Anderson, avvicinandosi al sudamericano per capire l’entità dell’infortunio. Dopo un breve conciliabolo, il tecnico ha afferrato lo scarpino che Anderson aveva tra le mani per lanciarlo piuttosto energicamente in panchina.

Dopo aver mestamente lasciato il campo, il trequartista verdeoro si è ripresentato sul manto di gioco con altre due paia di scarpe, “bocciate” entrambe da Gregucci, e ha poi abbandonato definitivamente la seduta, non prima di aver incassato una pacca consolatoria sulla schiena da Alberto Bianchi. Resta da capire se questo siparietto possa essere usato come sprono per Andre Anderson dal suo trainer, o se invece si ripercuoterà sulle scelte di formazione in vista della delicata gara di sabato contro il Carpi.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *