Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, che peccato: il Frosinone pareggia in extremis

Scritto da Redazione il 6 ottobre 2019 in Evidenza,Sport. Stampa articolo

6N3A4340Amarezza granata. Salernitana-Frosinone 1-1 è l’appuntamento mancato con la vetta. La Salernitana getta via il primo posto a 40 secondi dalla fine, punita da Capuano in extratime dopo il gol di Kiyine su rigore e la superiorità numerica per oltre 60 minuti.

Ventura conferma il 3-5-2 ma con diverse novità di formazione: Kiyine agisce da mezzala, con Lopez riconfermato a sinistra. La Salernitana approccia bene al match e prova a fare la partita eppure ci vuole Micai al 9’ a salvare sulla conclusione di Novakovich. I granata rischiano anche all’11’ quando Di Tacchio perde una palla velenosa con Gori che dal limite sfiora l’incrocio. La Salernitana non si scompone ed è tambureggiante. A sbloccare il match però  è il Frosinone al 23’, con Haas che devia in porta il tiro cross di Beghetto ma fermato dall’offside. La Salernitana spinge ma non crea, ringrazia Micai, fondamentale su Ciano (28’) e passa in vantaggio al 31’. Gori tocca di mano un angolo di Maistro. Per il mediano è espulsione con Kiyine che non sbaglia il penalty del vantaggio. Nel finale di tempo Micai è provvidenziale su Ciano.

La ripresa si apre ancora con Ciano pericoloso dalla distanza ma fermato dalla deviazione non perfetta di Micai. Al 52’ Karo si divora il raddoppio, non trovando i pali da pochi passi su cross tagliato di Maistro. Ventura rinuncia a Cicerelli, stremato, ed inserisce Firenze. Maistro trova Iacobucci al 55’ mentre Micai risponde presente sul tiro di Brighenti. Ventura prova a suonare la carica con Cerci eppure la Salernitana rischia sulla deviazione aerea di Tribuzzi. L’assedio del Frosinone non crea pericoli con la punizione di Ciano al 91’ che Micai smanaccia. Poi, all’ultimo secondo, Brighenti mette al centro e Capuano da pochi passi fa pari che chiude il match.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Cicerelli (9’ st Firenze), Maistro, Di Tacchio, Kiyine, Lopez; Djuric (38’ st Odjer), Giannetti (23’ st Cerci).
In panchina: Vannucchi, Gondo, Kalombo, Pinto, Dziczek. Allenatore. Ventura

FROSINONE (3-5-2): Iacobucci; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Zampano, Rohden (31’ st Maiello), Gori, Haas, Beghetto (24’ st Tribuzzi); Ciano, Novakovich (28’ st Trotta).

In panchina: Bardi, Bastianello, Salvi, Citro, Matarese, Vitale, Krajnc, Eguelfi. Allenatore. Nesta

ARBITRO: Ros di Pordenone (Assistenti: Mastrodonato-Vono, quarto uomo: Carella).

RETI: 31’ pt rig. Kiyine (S), 50’ st Capuano (F)

NOTE. Spettatori: 9823 di cui 225 provenienti da Frosinone. Espulso al 28’ pt Gori (F) per doppia ammonizione. Ammoniti: Kiyine (S), Maistro (S), Lopez (S), Zampano (F). Angoli: 3-7. Recupero: 1’ pt, 5’ st.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA