Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, vittoria sul Cosenza e quarto posto in classifica

Scritto da Redazione il 25 gennaio 2020 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

6N3A6827Vittoria e quarto posto. Salernitana-Cosenza 2-1 permette ai granata di volare in alto in classifica. I campani si portano ad appena tre punti dal secondo posto per ora tra le mani del Pordenone. Un successo in rimonta, dopo lo svantaggio firmato Asencio, grazie all’ennesima prodezza di Lombardi e al primo gol in granata di Akpa Akpro.

Ventura passa al 3-5-2 con la novità Di Tacchio in cabina di regia e Dziczek mezzala. Davanti Gondo vince il ballottaggio e fa coppia con Djuric. La partenza della Salernitana è veemente, con Idda che anticipa Djuric da pochi passi e Gondo che semina il panico non indovinando il diagonale vincente. Al 14’ però il Cosenza passa: punizione di Bruccini e Asencio, al debutto da titolare, scavalca Micai. La Salernitana fatica a rialzarsi, ma quando si affaccia dalle parti di Perina mette i brividi agli ospiti: al 27’ dialogo Gondo-Djuric che libera il bosniaco, fermato da Perina in uscita. Al 31’ arriva il pari: Lombardi s’inserisce nel cuore della difesa calabrese e fulmina un non perfetto Perina. Al 34’ l’episodio dubbio che cambia il match: Asencio tocca il pallone di mano in area granata ma Amabile fischia rigore. Proteste furenti prima del cambio decisione. La Salernitana prende vigore e al 44’ passa in vantaggio: Akpa Akpro duetta con Gondo prima di calciare di sinistro e bucare Perina.

Nella ripresa il Cosenza fa la partita: al 55’ Corsi si beve Kiyine e calcia ma trova l’intervento miracoloso di Lombardi. Al 65’ Lombardi si mette in propria, salta tre avversari ma non trova i pali di Perina. I granata tengono il campo resistendo agli attacchi calabresi, sfiorando il 3-1 con Gondo, impreciso su ottimo filtrante di Dziczek. Il Cosenza va vicinissimo al pari all’82’ con Riviere, che per centimetri manca il 2-2.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo (1’ st Aya), Migliorini, Jaroszynski; Lombardi (38’ st Kalombo), Akpa Akpro, Di Tacchio, Dziczek,  Kiyine; Djuric, Gondo.

In panchina: Vannucchi, Billong, Curcio, Jallow, Morrone, Maistro, Heurtaux, Giannetti. Allenatore: Ventura.

COSENZA (4-3-1-2): Perina; Corsi, Idda, Capela, Legittimo (33’ pt D’Orazio); Bruccini, Trovato (1’ st Monaco), Broh; Machach; Asencio (30’ st Baez), Riviere.

In panchina: Quintiero, Saracco, Bittante, Schiavi, Monaco, Sciaudone, Greco, Pierini. Allenatore: Braglia

ARBITRO: Amabile di Vicenza (assistenti Rossi e Scarpa, quarto uomo Ayroldi).

RETI: 14’ pt Asencio (C), 31’ pt Lombardi (S), 44’ pt Akpa Akpro (S)

NOTE. Spettatori: 8175 di cui 665 provenienti da Cosenza. Al 6’ pt ammonito Braglia (C) per proteste.  Ammoniti: Karo (S), Machach (C), Akpa Akpro (S), Idda (C). Angoli: 3-5. Recupero: 1’ pt,

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.