Salernitana, sbagliando s’imparA

Salernitana, sbagliando s’imparA
Il Capitano Di Tacchio

Un paio di errori in fase difensiva, scontro fortuito Di Tacchio – Gyomber e rinvio poco efficace di Belec, la qualità dei brianzoli ed il fiuto del gol di Balotelli, hanno consentito al Monza di uscire vincitore dallo stadio Arechi di Salerno e rimettere tutto in discussione in ottica promozione diretta in serie A.

Ma le contemporanee sconfitte di Empoli e Lecce e l’imminente turno infrasettimanale con i salentini impegnati a Monza nel match che vale una stagione, consentono alla Salernitana di restare alla finestra e guardare l’orizzonte con fiducia.

La squadra granata, infatti, è la vera artefice del suo destino in queste tre rimanenti gare. Con un solo punto di distacco dal Lecce, secondo in classifica, la promozione diretta in serie A è ancora a portata di mano. Nulla è perduto, quindi.

Gondo

Se i calciatori allenati da Castori e gli stessi tecnici (Castori – Bocchini) sapranno far tesoro degli errori commessi fino ad oggi in alcune gare, tra cui questa con il Monza, potranno con maggior convinzione tentare di vincerle tutte e tre le rimanenti gare e regalare alla città ed alla tifoseria un sogno.

Molto dipenderà anche dal risultato di Monza – Lecce. La sconfitta dei salentini o il pareggio aprirebbero le porte della serie A alla Salernitana vincente a Pordenone. La squadra granata, infatti, si ritroverebbe con qualche punto di vantaggio sulla seconda in classifica a due giornate dal termine del campionato.

Il match successivo vedrà la Salernitana impegnata in casa con l’Empoli, al quale basta un pareggio nella gara di domani col Cosenza per ottenere la matematica promozione in serie A. Nell’ultima partita della stagione, i granata scenderanno in campo a Pescara, attualmente penultimi in classifica con 29 punti, staccati di 5 punti dalla terzultima.

Tutino in attacco

Per gli appassionati di calcio c’è un finale di campionato emozionante ed al cardiopalma in serie B, dove è tutto ancora da giocare.

di Roberto Trucillo

Salernitana – Monza 1 – 3

Reti: 4′ st Frattesi (M), 6′ st Gondo (S), 37′ st, 46′ st Balotelli (M).

Salernitana: Belec, Jaroszynski (36′ st Kupisz), Gondo, Tutino, Di Tacchio (40′ st Anderson), Casasola (40′ st Cicerelli), Gyomber, Bogdan, Capezzi (40′ st Schiavone), Kiyine (35′ st Coulibaly), Veseli. All. Riccardo Bocchini

A disposizione: Adamonis, Mantovani, Sy, Aya, Boultam, Kristoffersen, Durmisi.

Monza: Di Gregorio, Frattesi (39′ st D’Alessandro), Scaglia, Scozzarella (27′ st Barberis), Colpani (35′ st D’Errico), Paletta, Augusto, Sampirisi, Mota, Diaw (35′ st Balotelli), Pirola. All. Cristian Brocchi

A disposizione: Sommariva, Rubbi, Ricci, Saio, Magli, Robbiati.

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta.

Assistenti: Luca Mondin (sez. Treviso) – Pietro Dei Giudici (sez. Latina).

IV Uomo: Daniele Paterna (sez. Teramo).

Ammoniti: Veseli, Casasola (S), Pirola, Balotelli (M).

Angoli: 3 – 6

Recupero: 3′ st.

Comments are closed.