Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Valsele Film Festival, Luca Ward chiude la kermesse. Carlo Fumo: “Orgoglioso del mio evento”

Scritto da Redazione il 2 settembre 2013 in Spettacoli. Stampa articolo

vittorio-sgarbiEboli. Il Valsele Film Festival 2013 è stato un crescendo di emozioni con Carol Alt, Massimiliano Gallo, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Mariasole Tognazzi, Salvatore Misticone, Valentina Lodovini, Maurizio Casagrande, Michele Placido e infine la serata con Luca Ward, Claudio Malaponti, Pietro De Silva, Orfeo Orlando e Antonio Buonomo. Un vero successo per il direttore artistico, il giovane regista Carlo Fumo e per Piergiorgio Cesaro direttore del Centro Commerciale LeBolle di Eboli, struttura ospitate, e principale sostenitore del Festival, con la creazione Valsele Film Festival Village, (arena da oltre 600 posti presso il Centro Commerciale LeBolle)

Numeri impressionanti per i dieci eventi organizzati tutti i week-end dal 3 al 31 agosto. Con una media per evento di oltre 600 presenze nell’arena e 2.000 nella galleria del centro commerciale, il Valsele Film Festival quest’anno ha superato tutte le aspettative.

L’ultimo week-end del Valsele Film Festival ha visto la presenza dell’attore e doppiatore Luca Ward con il film “7 Km da Gerusalemme” di Claudio Malaponti. Al termine della proiezione, grande commozione per numeroso pubblico presente. Il film è stato girato anche in Siria e in merito alla situazione attuale il regista ha dichiarato: Conosco bene la Siria e ci ho vissuto per oltre 3 anni realizzando 2 film oltre “7km da Gerusalemme”, è una terra meravigliosa dove convivano armoniosamente moltissime religioni, all’improvviso è scoppiato il caos dal nulla. Il mio produttore conosce bene Assad e vi posso garantire che tutto quello che viene scritto dalla maggior parte dei media occidentali sono tutte bugie. Non fidatevi delle notizie del potere, la Siria rischia di scoppiare l’ennesima guerra in nome di una falsa democrazia capitalista che vuole colonizzare il medio-oriente per realizzare i propri interessi economici.

Mentre per lo Short Film Contest 2013 sono stati premiati i corti: “L’Amore – Quello Vero” di Fabio Massa, con la presenza al festival dell’attore Pietro De Silva e del regista; “LaVolpe Sophia e L’Indovinello Solare” di  Andrea Lucisano, con la presenza al festival dell’attore Antonio Buonomo; “Di Riflesso” di Orfeo Orlando. Interessante anche l’esibizione di Arturo Sepe e Sonia di Domenico che hanno letto alcuni passaggi del libro di Luciano Santillo,“Oltre Il Muro”.

Foto-Arena-piena-con-Luca-Ward-e-Carlo-Fumo“Abbiamo realizzato un grande festival grazie al Centro Commerciale LeBolle e anche se qualcuno può giudicarla una scelta troppo commerciale, grazie a “LeBolle” si è potuto realizzare il mio evento, offrendo un cartellone culturale di livello internazionale, con grandi ospiti, film ed eventi collaterali, il tutto in maniera totalmente gratuita e per un pubblico di tutte le età. Piuttosto mi chiedo dove sono le istituzioni che devono sostenere determinate manifestazioni culturali? In 5 anni in questo festival ci ho investito tempo e sopratutto denaro, i miei risparmi con grandi sacrifici, lottando contro il menefreghismo istituzionale di chi viene pagato per permettere lo sviluppo di quei valori e quella cultura ormai abbandonata al clientelismo e ad preoccupante superficialità politica e di favoritismo. Il Valsele Film Festival si è potuto realizzare con investimenti minimi e senza lucro a differenza di eventi blasonati e super finanziati che continuano a “mangiare” dalle tasche dei contribuenti, organizzando eventi di basso livello culturale ma che offrono il pane alle solite persone affiliate, familiari o iscritte in un circolo di pochi eletti. Ma nonostante lo schifo crescente che sta deturpando una regione tra le più belle al mondo, noi andiamo avanti per la nostra strada, io amo la terra in cui sono nato e costi quel che costi, con umiltà e passione dimostreremo sempre e comunque che esiste un modo pulito e meritocratico per realizzare i propri sogni. Molti ci odiano perché ci temono, i risultati da anni sono dalla nostra parte, grandi ospiti sono passati per la Valle del Sele grazie al nostro festival, sono andati via sempre felici con la voglia di ritornare. Il pubblico ci sostiene con entusiasmo e dal primo al quinto anno abbiamo aumentato le presenze di oltre venti volte. La nostra mission è sempre stata quella di realizzare un contenitore altamente culturale che promozioni la Valle del Sele e quest’anno grazie al Centro Commerciale LeBolle, Il sito archeologico di Paestum dove abbiamo accompagnato in visita tutti gli artisti del festival che sono stati ospitati dall’Hotel Terme Capasso di Contursi Terme, posso dire che l’obbiettivo è stato pienamente centrato. Ho ricevuto alcune proposte importanti per il prossimo anno, le valuterò con calma e attenzione, sognavo un festival per la gente della mia terra e nella mia terra, posso dire che il sogno e diventato realtà ma che in questo momento storico la realtà di questa terra non è così ambiziosa come l’avevo sognata.” Questa la dichiarazione del direttore artistico e regista Carlo Fumo.

Il festival è stato interamente dedicato in beneficenza alla Mentoring Usa-Italia Onlus, fondazione che lotta contro la dispersione scolastica, la violenza sui minori e il bullismo, presieduta da Sergio Cuomo e fondata da Mrs. Matilda Raffa Cuomo ex first lady dello stato di NY e madre dell’attuale governatore Andrew Cuomo. Per ogni evento è stata realizzata una raccolta fondi all’interno del Village. Ogni ospite durante l’intervista ha risposto alla domanda: “Chi è la persona che ha cambiato la tua vita?” tratta dal libro di Matilda “The Person Who Changed My Life”.

[nggallery id=185]

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA