Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Tagli alla scuola, Cobas: “Le carenze attuali annullano il diritto all’istruzione”

Scritto da Redazione il 5 settembre 2013 in Salerno. Stampa articolo

cobas salernoSalerno. Anche quest’anno scolastico sta per cominciare sotto il pesante carico dei tagli  degli ultimi anni . Tagli che hanno colpito tutto il possibile: dal materiale di cancelleria, alle ore di lezione e di laboratorio fino alla decimazione del personale docente e ata.

“La situazione nelle  nostre scuole  non è  cambiata con la fine del governo Berlusconi – dichiara la Cobas– perché a tutt’oggi il  governo Letta niente ha fatto per dare una concreta risposta almeno alle emergenze”.

Solo per citare i problemi più stringenti si evidenzia il persistere delle classi con più di 30 alunni, della presenza di scuole non conformi alle norme di sicurezza,  del taglio al tempo scuola e alle materie dalle elementari alle superiori, il non rispetto della Legge 104 e della Costituzione per l’assegnazione del sostegno, il non rispetto della continuità didattica a causa di un corpo docente precario e pertanto costretto a una perenne migrazione, la carenza di personale ausiliario, tecnico e amministrativo e tanti altri.

Al contrario, mentre si porta spensieratamente a termine  l’attuazione dei tagli del penultimo anno della “riforma” Gelmini, una misera manciata di posti in ruolo è stata concessa ai docenti precari e al personale Ata, posti che non riescono neanche  a coprire il numero dei posti vacanti.

Le carenze che stanno annullando la Scuola pubblica e il diritto all’istruzione – aggiunge- c’impongono la necessità  di continuare e intensificare le mobilitazioni e le lotte che i Cobas  sostengono sui territori  e in tutto il Paese”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA