Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Capaccio. In arrivo una nuova caserma per i carabinieri

Scritto da Redazione il 11 settembre 2013 in Cronaca. Stampa articolo

carabinieri capaccioNapoli. Si è tenuta questa mattina a Napoli, al Comando Legione Carabinieri Campania una riunione tecnica inerente la nuova Stazione dei Carabinieri di Capaccio.

Durante la riunione sono intervenuti, alla presenza del  Comandante della Legione Gen. Div. Carmine Adinolfi e del  Comandante Provinciale di Salerno Col. Fabrizio Parrulli, l’ing. Giovanni Guglielmi  Provveditore per le Opere Pubbliche della Campania e Molise accompagnato dal Coordinatore Territoriale della Sede di Salerno Ing. Marcello Romano, il direttore dell’Agenzia del Demanio della Campania Dott. Dario Di Girolamo accompagnato dal Dott. Pierpaolo Russo responsabile dell’Agenzia del Demanio per le Provincie di Salerno e Avellino, il Sindaco del Comune di Capaccio Dott. Italo Voza accompagnato dall’arch. Rodolfo Sabelli del locale ufficio tecnico. L’incontro, fortemente voluto dal Comandante della Legione Campania, ha trovato la piena condivisione di tutti i partecipanti sulla necessità di procedere con estrema urgenza alla progettazione del nuovo stabile della Stazione Carabinieri di Capaccio Scalo sul sito ubicato in quel comune in via Fornilli, tenuto conto della precarietà dell’attuale presidio non idoneo alle esigenze di funzionalità del Reparto.

Mercoledì prossimo, 18 settembre, presso il Comando Provinciale Carabinieri di Salerno ci sarà un’altra riunione propedeutica a definire la tempistica per la realizzazione finale dell’opera.

Al momento l’Arma ha già approvato l’ipotesi di progetto, mentre il Comune ha individuato l’area dove costruire.

Occorre, peraltro, superare alcune procedure previste dall’Agenzia del Demanio determinate dall’esigenza di valutare bene il profilo amministrativo della scelta operativa.

In merito il Dott. Di Girolamo si è impegnato personalmente a considerare la priorità della pratica, fortemente sostenuta dal Generale Adinolfi e dal Sindaco Voza, in relazione alla necessità di garantire, con la funzionalità del presidio, un migliore controllo del territorio.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA