Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Roccadaspide. Frana sull’ex SS 488, il Sindaco scrive alla Provincia: “Grave il rischio per i conducenti”

Scritto da Redazione il 12 settembre 2013 in Alburni,Evidenza. Stampa articolo

frana-RoccadaspideRoccadaspide. Una situazione che va avanti dallo scorso 2 aprile quella sorta in seguito alla frana verificatasi sull’ex strada statale 488. Il tratto interessato dal cedimento di un muro si trova all’inizio del centro abitato di Roccadaspide: a causa del movimento franoso, dovuto alle piogge che colpirono la zona in quel periodo, l’asfalto si è staccato ed una grande quantità di sassi e terreno ha invaso la carreggiata al di sotto, per oltre una decina di metri.

La strada, messa in sicurezza con la collocazione di blocchi in cemento e guard rail, è ora transitabile a senso unico alternato, comportando non pochi disagi agli abitanti della zona e dei comuni limitrofi, i quali devono usufruire di percorsi alternativi, transitando per 17 chilometri in più, per raggiungere il centro storico di Roccadaspide, che, infatti, è completamente isolato, con ulteriori problemi per chi deve recarsi presso strutture sanitarie o scolastiche, e per chi deve compiere rapidi interventi di soccorso.

“Un problema davvero serio, che con le piogge amplifica i rischi ai conducenti di veicoli”, commenta il sindaco di Roccadaspide Girolamo Auricchio, il quale ha nuovamente sollecitato, tramite una lettera, la Provincia di Salerno ad intervenire per il ripristino della strada. Il primo cittadino, che già in data 24 aprile aveva scritto agli Enti provinciali e regionali per manifestare i notevoli disagi causati dal movimento franoso e chiedere un intervento concreto, in una nota dello scorso 19 aprile indirizzava all’Ufficio tecnico della Provincia (che aveva predisposto, dopo l’analisi geologica del sito, la progettazione di interventi) la richiesta di sistemare l’ex strada statale 488, supportato anche dalle numerose proteste dei cittadini, locali e delle zone circostanti, costretti a fare percorsi alternativi in condizioni non perfette.

La settimana scorsa il sindaco Girolamo Auricchio ha nuovamente inviato una lettera di sollecitazione all’Ufficio Tecnico Operativo (Manutenzione Area 3) della Provincia di Salerno. Adesso il primo cittadino di Roccadaspide afferma che “non vuole una risposta, ma la risoluzione del problema”. “E’ una strada provinciale“, afferma Auricchio, “quindi non vedo altre soluzioni”.

Di seguito, il testo della nota scritta dal sindaco Auricchio:

“Facendo seguito alla nota precedente di questo ufficio, prot. 8037 del 19.7.2013 in cui chiedevo a Codesto Settore l’urgente intervento di ripristino del tratto di strada in oggetto specificato, si prende atto, con rammarico, che nessuna iniziativa concreta è stata avviata, nonostante la gravità della situazione e l’imminente inizio della brutta stagione che provocherà, inevitabilmente, enormi disagi agli abitanti del Centro Storico e di quanti dei Paesi viciniori, a valle di Roccadaspide, i quali minacciano azioni di protesta difficilmente prevenibili. Del resto la situazione, per come segnalata nella precedente comunicazione, è ulteriormente peggiorata con evidente ulteriore movimento franoso della strada de-quo che rende, quanto mai attuale, il pericolo dell’isolamento di una buona parte del paese, oltre al rischio ben più grave di un coinvolgimento degli automobilisti che vi transitano.

Il tratto di strada interessato è stato quasi abbandonato a sé stesso con conseguente peggioramento e degrado tali da rendere quasi intransitabile la strada in questione per i mezzi di soccorso (ambulanze – Vigili del Fuoco – Forze di Polizia ed altro ). Ciò, ribadisco, è estremamente pericoloso per cui chiedo un intervento di assoluta urgenza ed indifferibilità finalizzato alla risistemazione immediata del movimento franoso sulla strada ex S.R.488 in Via S. Vincenzo Km. 23 + 500, anche in considerazione dell ‘approssimarsi della nuova stagione invernale che porterebbe a conseguenze ben più gravi.

Ciò premesso, e poiché a tutt’oggi, a questo Ufficio non risulta che nessuna iniziativa sia stata assunta per l’eliminazione dell’inconveniente di cui trattasi, se non la nota fax del Dirigente e RUP Ing. Lorenzo Criscuolo del 9 settembre u.s. con la quale si comunicava la pubblicazione all’ Albo Pretori o on-line della Provincia di Salerno del verbale della conferenza del 5/9/2013 dei lavori di messa in sicurezza del tratto di strada evidenziata in oggetto, si ribadisce l’urgenza dell’ intervento per la salvaguardia della pubblica e privata incolumità”.

Chiara Amato

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA