Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Cambio di agenzia di somministrazione per 39 infermieri dell’Asl, la Cisl si dice soddisfatta

Scritto da Redazione il 12 settembre 2013 in Salerno. Stampa articolo

Pietro-Antonacchio-CislSalerno. Da ieri è scaduto il rapporto di natura commerciale tra l’ Asl Salerno e l’agenzia di somministrazione Lavoro Doc, che ha vinto il bando di gara per l’avvio al lavoro di 39 unità infermieristiche. Recentemente l’Asl ha dovuto indire una nuova gara di reclutamento di una nuova agenzia, questa volta per un periodo di 9 mesi. L’agenzia vincitrice è l’ Alba Spa, con sede legale a Frosinone ed una sede operativa a Salerno, in via Roma. Con grande sinergia e zelo le Federazioni della Cisl Felsa e Fp hanno lavorato in questi giorni ottenendo il passaggio di cantiere dei lavoratori somministrati dalla Lavoro Doc Spa alla Alba Spa.

“Questa volta possiamo dire con grande soddisfazione di aver tirato un respiro di sollievo. Un risultato davvero importante, per la verità non scontato alla luce della normativa vigente, perché ci ha consentito il mantenimento dei livelli occupazionali, senza riduzione del personale a discapito dei servizi erogati e senza alterare la platea lavorativa in essere con sostituzioni ex novo, che avrebbero destabilizzato, creato sgomento e gettato ombre sui criteri di selezione del personale. Nonostante le difficoltà non abbiamo mollato la presa dando prova di come la dedizione e l’attenzione continua ai problemi può determinare l’accoglimento delle istanze. E’ un chiaro e forte riscontro, che restituisce fiducia a questi lavoratori, la cui insostituibilità nell’erogazione del servizio è innegabile, data la professionalità e le competenze espresse”, ha affermato il segretario regionale della Felsa Cisl, Giusy Petitti.

“La condivisione del principio della continuità nel garantire i servizi sanitari attraverso il personale formato, esistente e già impegnato ha visto protagonista la Felsa Cisl e la Fp, l’Asl nella persona del dottor Squillante, che riscuote il nostro plauso per l’attenzione posta al problema, cosicché tutti i lavoratori, nessuno escluso, si sono sentiti rappresentati e garantiti in una fase di cambiamento che poteva non culminare in questo esito. Inoltre, il periodo contrattuale passa dai tre mesi del precedente appalto ai nove di quest’ultimo. Un buon risultato davvero”, ha evidenziato Pietro Antonacchio, segretario generale della Fp Cisl Salerno.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA