Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Chiusura SAUT di Gioi, il sindaco Salati chiede l’intervento del direttore generale Squillante

Scritto da Redazione il 12 settembre 2013 in Cilento,Evidenza. Stampa articolo

Andrea_SalatiGioi. Il primo cittadino di Gioi, Andrea Salati, investe della paventata chiusura del Saut il presidente della Conferenza dei Sindaci Sergio Annunziata. “Ho inviato – spiega il sindaco Salati – tutta la documentazione relativa al presidio di urgenza-emergenza presente in via Luigi Salati ad Annunziata, nell’attesa che del problema possa essere investito direttamente il Direttore Generale dell’Asl Salerno Antonio Squillante”. Infatti il Piano di riordino è stato tenuto secretato dal Direttore e la chiusura del Saut a Gioi è stata comunicata solo attraverso i mass media tanto che il sindaco di Gioi appresa la notizia si è subito attivato per una “…mobilitazione che possa prevedere – rivela – pure forme di protesta radicali”.

Nella lettera inviata ad Annunziata il primo cittadino di Gioi salati ha scritto: “Facendo seguito alla comunicazione dello scorso 15 settembre invio di nuovo la delibera del Consiglio Intercomunale che si è tenuto a Gioi e che ha visto, in quell’occasione, la partecipazione degli amministratori del territorio interessato dal servizio Saut, che altrimenti rimarrebbe privo, l’unico a sud di Salerno, del servizio urgenza-emergenza”. Inoltre il sindaco ha anche inviato il “…contratto stipulato dal Comune e dell’Asl sull’individuazione di Gioi e dell’edificio appositamente costruito come sede del Saut e la sollecitazione di apertura sottoscritta dai primi cittadini del territorio”.

Il Saut di Gioi è infatti un punto sanitario di prima emergenza fondamentale per tutti quei paesi del Cilento interno (Orria, Piano Vetrale, Perito, Ostigliano, Cardile, Moio della Civitella, Campora, Stio, Gorga, Monteforte Cilento, Salento e Omignano Scalo) che distano in maniera sostanziale, anche per via di una precaria viabilità, dall’ospedale più vicino che è quello di Vallo della Lucania: “Ho anche contattato personalmente – conclude Salati – tutti i primi cittadini interessati dal provvedimento di chiusura affinché in tempi brevi adottino una delibera di giunta contro questo atto scellerato e ci stiamo attivando pure per la convocazione di un consiglio comunale che si dovrebbe tenere all’inizio della prossima settimana”. Il tutto nell’attesa di formalizzare un incontro ufficiale con il Direttore Generale Antonio Squillante.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA