Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Hyundai i10: arriva la nuova Generazione

Scritto da Redazione il 13 settembre 2013 in Motori. Stampa articolo

i10 1“Le differenti proporzioni della Nuova Generazione di i10 ci hanno permesso di creare una forma dinamica che trasmette subito un’impressione di forza e stabilità” – Thomas Bürkle, Chief Designer, Hyundai Motor Europe Technical Centre.

“La prima impressione del cliente quando sale su un’auto è irreversibile. Ed è quella che conta. La Nuova i10 genera un’immediata sensazione di sofisticatezza e comfort, grazie all’uso di materiali eleganti e raffinati ed agli inserti colorati, che accentuano lo spazio supplementare a disposizione” – Diana Tayo Osobu, Design Manager Colour & Trim, Hyundai Motor Design Centre Europe

Hyundai Motor non ha certo sottovalutato l’importanza basilare del design per il successo della Nuova i10. Infatti, il design è attualmente il primo fattore di scelta dei clienti europei quando decidono di acquistare una Hyundai, con il 31% che lo cita come considerazione primaria rispetto a una media del settore pari al 29%. La Nuova i10 offre quindi ai consumatori europei la più moderna interpretazione della linguaggio stilistico aziendale “Fluidic Sculpture”.

i10 2In varie “customer clinics” condotte in Italia e UK, la Nuova Generazione di i10 ha ricevuto il miglior apprezzamento spontaneo rispetto alle principali rivali del segmento. Quando è stato rivelato il brand dell’auto, l’apprezzamento dei partecipanti è aumentato del 12%, indicando l’ulteriore cambiamento della percezione del mondo Hyundai – che rafforza la “reputation” e l’immagine dell’azienda.
La Nuova Generazione di Hyundai i10 è una vera auto europea – progettata e sviluppata com’è nel centro R&D europeo (HME TC) di Rüsselsheim (Germania): ed appositamente per i clienti europei.
Thomas Bürkle, Chief Designer Officer at HME TC, ha commentato: “E’ la prima volta che la i10 viene progettata in Europa: volevamo così conferirle una solida presenza su strada. E’ stata adottata la filosofia del design “Fluidic Sculpture” per creare una struttura più emotiva, con proporzioni filanti e concrete che, armonizzandosi, danno vita ad uno stile unico e dinamico”.
“La griglia esagonale del radiatore, caratteristica distintiva di ogni Hyundai “made in Europe”, esibisce chiaramente anche sulla Hyundai i10 il DNA di famiglia e richiama le “sorelle maggiori”. Le nuove luci di posizione a LED “incorniciano” la griglia, creando un forte effetto visivo”, ha aggiunto Thomas Bürkle. Le luci LED sono state usate anche negli indicatori installati nelle portiere e sugli specchietti (sulle versioni alto di gamma).
Il nuovo stile europeo si abbina a dimensioni che ne esaltano la praticità. Con i suoi 3665 millimetri (mm), la Nuova i10 è di 8 cm più lunga della versione precedente. E’ oggi anche l’auto più lunga del segmento. Analogamente, la Nuova i10 passa dall’essere il modello più stretto del segmento a quello più largo (1660mm, + 65 mm).
Con un profilo del tetto abbassato di 4 cm (è ora di 1500 mm), offre una solida impronta a terra, completata dalle proporzioni della scocca – a sua volta esaltata da una linea di cintura più definita.

i10 3La Nuova Generazione di i10 vanta uno degli abitacoli più spaziosi del settore. Le innovative dotazioni interne permettono un bagagliaio da ben 252 litri di volume con i sedili posteriori sollevati – e di 1046 litri con i sedili abbassati. Lo spazio (combinato) per le gambe è di 1890 mm, al vertice assoluto della categoria.

i10 4Il parabrezza meno curvo e i nuovi montanti anteriori garantiscono al conducente un campo visivo nettamente più ampio, visione che rende più sicura la guida nelle curve cieche e facilitando le manovre nei ristretti spazi urbani. I partecipanti alle “customer clinics” hanno citato la visibilità come un’area in cui la Nuova Generazione di i10 ha decisamente lasciato il segno.

Lo stile snello ha permesso di raggiungere un coefficiente di resistenza (Cd) di appena 0,31, il più basso del segmento – aiutato da particolari accorgimenti come il parabrezza a filo che non ostacola la linea aerodinamica.
La raffinata aerodinamica riduce il consumo di carburante, limitando anche la rumorosità a livelli inferiori a quelli di molte rivali.

La Nuova Generazione di i10 sarà offerta in una gamma di numerosi e vivaci colori esterni, disponibili con finiture in tinta unita, metallizzate e perlate. Le colorazioni in tinta unita comprendono il Baby Elephant (grigio), Morning Glory (blu) e Pure White, mentre la gamma metallizzata è composta da Sleek Silver, Star Dust (grigio), Sweet Orange e
14
Montano Sky (blu). Quattro i colori perlati: Phantom Black, Red Passion, Wine Red and Silky Beige.
Una volta nell’abitacolo, la Nuova i10 regala in anteprima un’ampia serie di finiture dei sedili. La versione base sfoggia una combinazione di stoffa e vinile di colore beige, ma anche tricot in tessuto blu e arancio, con pannelli laterali in tessuto nero. Nelle versioni alto di gamma sono stati inseriti anche tessuti con profili rossi, con pannelli laterali in similpelle nera.
Un importante contributo alla sensazione di qualità offerta degli interni della Nuova Generazione di i10 è dato dagli intarsi colorati che si estendono per tutta la larghezza del cruscotto e che accentuano lo spazio disponibile. Le finiture sono disponibili in quattro colori (beige, rosso, blu, arancio e beige) e sono richiamate nella sede del cambio e nelle sezioni inferiori delle portiere anteriori.

PRATICITA’ E COMFORT
Perfetta integrazione tra spazio ed equipaggiamenti
“Le “customer clinics” (specifiche ricerche di mercato) hanno rivelato che, oltre ad essere colpiti dallo spazio interno e dalla praticità dell’auto, i clienti sono contenti di trovare un abitacolo sofisticato, tipico dei segmenti superiori, con materiali di alta qualità e comandi ben ponderati” – ha dichiarato Christian Loeer, Capo del Product Marketing, Hyundai Motor Europe

La nuova citycar i10, una delle auto più confortevoli del segmento A, offre spazio e funzionalità in un abitacolo decisamente accogliente per tutti gli occupanti.
Il passo allungato (5 mm, fino a 2385mm) ha permesso di realizzare un abitacolo più largo, spazioso e confortevole. Inoltre, il maggior spazio interno ha permesso di spostare in avanti il cambio di 25 mm.
I passeggeri seduti anteriormente beneficiano di 4 cm di spazio in più, con 1070 mm disponibili per le gambe (un dato al vertice dell’intero segmento), ma anche di 16 mm in più per le spalle (1306 mm) e 1008 mm per la testa.

La capienza del bagagliaio è stata aumentata del 12% a 252 litri, al top del segmento, con un aumento di 27 litri rispetto alla versione precedente. Si accede facilmente al portellone posteriore, che si apre a soli 724 mm da terra. I sedili posteriori sono sdoppiati asimmetricamente (60:40), per una capienza pari a 1046 litri, a cui si può accedere da un ampio portellone. Caratteristica unica per una segmento A: nella tasca di ogni portiera è possibile ospitare una bottiglia da 1 litro (0,6 litri per le posteriormente), mentre due vani portabevande sono posizionati dietro la leva del cambio per migliorare la qualità della vita a bordo.

Grazie a questi miglioramenti, i clienti che hanno partecipato alle prime ricerche di mercato hanno posizionato la nuova i10 ad un livello decisamente superiore rispetto alle vetture delle concorrenza – in termini di confort e funzionalità: talvolta addirittura con un rating del 70% superiore in tema di facilità di accesso e spazio dell’abitacolo.
La scocca della nuova i10 è più robusta della precedente, grazie al vasto utilizzo (29,6%, 9% della versione precedente) di acciaio ad alta resistenza, strutture di rinforzo e puntoni aggiuntivi di irrigidimento, con rigidità in torsione aumentata del 27% rispetto al modello precedente.

La solidità della scocca non solo migliora la resistenza all’impatto ma permette anche di ottenere significativi miglioramenti a livello di NVH (rumorosità e vibrazioni).
Tra le altre misure adottate sulla Nuova i10 è possibile annoverare nuovi cuscinetti idraulici di maggiori dimensioni (motore), strutture di rinforzo sul cruscotto (a tre strati) con pannello fonoassorbente, doppie guarnizioni sulle portiere ed altri accorgimenti per ridurre i fruscii aerodinamici: una miglior definizione dei supporti dei finestrini e lo spostamento dell’antenna della radio verso la parte posteriore del tetto. I risultati ottenuti da questi accorgimenti sono sorprendenti, con un livello di rumorosità pari a soli 38 decibel (dB) al minimo e 65 dB sull’asfalto – livelli decisamente inferiori a quelli di altre vetture dello stessa categoria.

“Per ridurre i livelli NVH (rumorosità e vibrazioni) si può facilmente arrivare ad appesantire l’auto, specie nel segmento A. Per questo, ci siamo focalizzati su materiali più leggeri e nel ridurre i livelli NVH direttamente alla fonte” spiega Stefan May, Manager, Vehicle Test & Development, Total Vehicle Evaluation, Hyundai Motor Europe Technical Centre
Dotazioni di Serie decisamente superiori a quello di altre vetture del “segmento A”

Hyundai è da sempre dedita all’innovazione ed all’inserimento della miglior tecnologia disponibile all’interno delle proprie automobili: ha così trasferito anche sulla Nuova i10 caratteristiche ed equipaggiamenti che solitamente si trovano su auto di segmento C e D. Ne sono un esempio elementi come il cruise control con limitatore di velocità regolabile, volante rivestito in pelle (così come i sedili anteriori), HAC (assistenza alla partenza in salita), “smart card” (chiave intelligente con tasto d’accensione), luci di posizione a LED e climatizzatore (manuale od automatico).

La clientela che preferirà le versioni “entry-level” potrà già trovare dotazioni standard particolarmente generose (il “valore reale” Hyundai), tra cui chiusura centralizzata, computer di bordo, luci LED di posizione ed un equipaggiamento di sicurezza completo attivo e passivo –oltre agli alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata e sedile del guidatore regolabile.

Elevata Qualità
Gli ingegneri Hyundai si sono impegnati a fondo per garantire che la sofisticazione della Nuova i10 fosse del tutto simile – per non dire superiore – a quella delle auto di segmento B. Materiali di qualità, un’attenta selezione dei colori e particolare cura per quei dettagli che migliorano il comfort dei passeggeri – un obiettivo confermato anche dai test svolti con i potenziali clienti, che hanno giudicato l’illuminazione della strumentazione ed il design di volante, cruscotto e console centrale particolarmente riusciti.
L’abitacolo della nuova i10 non presenta a vista elementi metallici, migliorando così l’impressione di comfort e qualità percepita. L’inserto colorato “a tutta larghezza” che si prolunga lungo tutto il cruscotto ed il contrasto della colorazione con la tinta dell’auto aumentano ulteriormente la sofisticatezza dell’abitacolo. Eleganti dettagli sono visibili ovunque: ad esempio la tastiera per gli alzacristalli elettrici (inserita sulla portiera) ed il poggiatesta anteriore in tessuto – completamente regolabile. In pratica, tutti gli occupanti sono destinati a percepire una duratura impressione di alta qualità – essenziale per il successo della nuova i10.
Tutta la strumentazione ed i comandi sono facilmente raggiungibili e posizionati intuitivamente, del tutto conformi agli ideali di ergonomia, mentre le superfici del pannello di controllo ed i touch-point dentro e fuori l’abitacolo sono davvero raffinati: non vi sono viti a vista (né dentro né fuori) coperte come sono con specifici rivestimenti, (come intorno alle maniglie interne delle porte). Ogni punto di contatto rimane esente da linee e contorni che potessero inficiare l’alta qualità percepita.

Motori efficienti e raffinati
“Alla guida della nuova i10 si noterà immediatamente come l’auto offra un feeling più preciso e raffinato. In una parola: europeo” – Jürgen Grimm, Head of Powertrain Engineering, Hyundai Motor Europe Technical Centre
A prima vista
 Motori tutti sviluppati in Europa per la clientela europea
 Propulsori 1.0 litri (3 cilindri) e 1,25 litri con cambio manuale ed automatico
 Sistema di fasatura variabile (CVVT) esente da manutenzione periodica
 Nuovo motore 3 cilindri affidabile ed efficiente
 Il cambio manuale sfrutta elementi in fibra di carbonio per aumentare qualità e durata dei componenti
I tecnici HMETC di Rüsselsheim hanno sviluppato e definito due propulsori benzina specifici per la nuova i10, esaltando l’efficienza della meccanica: motori 1.0 e 1.25 litri di recente generazione con trasmissione manuale od automatica (5 o 4 marce rispettivamente), che appartengono tutti alla famiglia di motori “Kappa” ed integrano tutta una serie di caratteristiche innovative che aumentano potenza e coppia, migliorando nel contempo rumorosità e manovrabilità.
Le nuove caratteristiche di queste versioni Kappa includono il doppio albero a camme in testa (DOHC), fasatura variabile (CVVT), blocco motore in alluminio particolarmente solido con camice dei cilindri in ghisa, testata in alluminio e bielle più leggere.
Il motore 1.0 litri dispone di una serie di novità che riducono attriti e vibrazioni, facilitando una combustione più completa ed una maggior durata. Va annoverato un offset dell’albero motore di 11 mm, molle delle valvole con minori attriti per ridurre la rumorosità
20
meccanica, ugelli per il raffreddamento dei pistoni, valvole con rivestimento in DLC (diamond-like carbon) per esaltarne la durata – oltre a pistoni e segmenti sottoposti a trattamento PVD (Physical vapour deposition) a lunga durata.
Raffreddamento dei Pistoni
Il propulsore 3 cilindri da 1,0 litri (998cc) eroga una potenza di 66 CV (48,5 kW). La potenza massima si ottiene a 5500 giri/min, 700 giri al minuto più in basso della precedente versione di i10. La maggior coppia di 94 Nm è già disponibile a partire da 3500 giri/min.
Nel prossimo futuro (inizio 2014) sarà disponibile la versione GPL: in questo è caso la potenza sarà di 67 CV (49,3 kW) a 6200 giri, con una coppia di 90 Nm a 4500 giri/min.
Il più potente motore 4 cilindri “Kappa” da 1.25 litri (1248cc), che dovrebbe dividersi le preferenze dei clienti, offre al guidatore ben 87 CV di potenza (64 kW) a 6000 giri/min, con una coppia massima di 120 Nm posizionata a 4000 giri al minuto.
Propulsori della nuova i10 1.0 1.25 1.0 LPG Potenza (CV)
66 @ 5500 giri/min
87 @ 6000 giri/min
67 @ 6200 giri/min Coppia (Nm)
94 @ 3500 giri/min
120 @ 4000 giri/min
90 @ 3500 giri/min
21
Entrambi i motori sono equipaggiati con cambio manuale a 5 rapporti, ma è disponibile anche una trasmissione automatica a 4 velocità.
La marcia superiore (V) presenta un rapporto “lungo” (0,719:1 per l’1.25 litri e 0,774:1 per il 3 cilindro 1.0) abbassando così i giri del motore per migliorare la guida e ridurre i consumi. L’indicatore delle marce inserito sul tachimetro permette al guidatore di raggiungere la miglior efficienza nella guida.
Il cambio manuale della nuova i10 presenta anelli di sincronizzazione rivestiti in fibra di carbonio, per una maggiore durata. Si è investito molto tempo per cercare di realizzare una trasmissione accurata ed efficiente. Meccanismi con guide, inseriti direttamente negli ingranaggi, permettono di ottenere una qualità della cambiata (anche in scalata) decisamente più precisa – per adattarsi meglio alle preferenze dei guidatori europei e semplificare ogni innesto: ora diventa davvero difficile sbagliarsi…. A ciò si combina una minor necessità di olio anti-attrito, per abbassare il consumo di carburante di circa l’1%.
Le versioni BlueDrive™, con motore 1,0 litri, dispongono di tutta una serie di specificità atte a contenere i consumi. Nella specifica “quattro posti” presenta il sistema ISG (Integrated Stop & Go, disponibile anche come optional a parte), ruote da 13 pollici con pneumatici con minor resistenza al rotolamento e condizionatore automatico (quando presente).
Nuova i10: prestazioni 1,0 1,25 1,0 LPG 0-100 km/h (secondi)
14,9 (manuale)
15,1 (BlueDrive™)
16,8 (automatica)
12,3 (manuale)
13,8 (automatica)
15,2 (manuale) Velocità massima (km/h)
155 (manuale)
145 (automatica)
171 (manuale)
163 (automatica)
153 (manuale)
22
6. MECCANICA
Miglior qualità, stabilità e precisione di guida
“Abbiamo lavorato intensamente per offrire ai proprietari della Nuova Hyundai i10 uno sterzo più preciso, per una sensazione più naturale. Assieme a una guida più “solida” e ad un miglior controllo del volante, oggi appare come un’auto estremamente confortevole e piacevole da guidare” – Michael Lugert, Manager, Vehicle Test & Development, Hyundai Motor Europe Technical Centre.

Come per ogni aspetto della Nuova Generazione di i10, il team R&S di Hyundai Motor Europe si è assicurato che le sospensioni e le parti mobili del nuovo modello fossero messe a punto per offrire un’eccezionale qualità e piacere di guida insieme a bassi livelli di rumorosità, posizionando la macchina al top del segmento – sullo stesso piano delle vetture della classe superiore.
Le dimensioni più ampie del nuovo modello – il passo è aumentato di 5 mm e le carreggiate di 83 e 95 mm (anteriormente, a seconda del modello) e di 55 e 67 mm (posteriormente, a seconda del modello) – contribuiscono al miglior comfort e ad un’esperienza di guida più efficace. La riduzione dell’altezza complessiva della Nuova Generazione i10 (più bassa di 4 cm) ha permesso di spostare in basso il baricentro, per una più agile maneggevolezza.

Le sospensioni della Nuova i10 sono state radicalmente modificate rispetto al modello precedente. in particolare gli ammortizzatori posteriori sono ora in posizione verticale. Il cambiamento dell’orientamento riduce fortemente l’attrito, col risultato di un maggior controllo delle ruote ed una miglior qualità di guida, a tutto vantaggio del confort. Davanti, la variazione dei punti di attacco delle sospensioni MacPherson montate sull’avantreno riducono l’affondamento dell’auto nelle brusche frenate.
Ammortizzatori posteriori verticali

Le modifiche alla geometria delle sospensioni e dei bracci dello sterzo, oltre all’introduzione di molle di carico laterali, garantiscono un feedback nettamente migliore. L’intero “giro” del volante, con servosterzo elettrico, richiede 2,9 giri completi per un diametro di sterzata di 9,56 m.
Nuova geometria di sterzo, con modifiche ai bracci delle sospensioni anteriori ed alle molle di carico laterali

Di serie, il sistema frenante della Nuova i10 presenta dischi ventilati da 241 mm (modelli 1.0 litri) o da 252 mm (modelli 1.25) di diametro sulle ruote anteriori e dischi da 234 mm su quelle posteriori. Un impianto testato e affinato su una particolare strada alpina da 12 Km con un dislivello di 1.600 metri e numerose lunghe discese, che hanno sottoposto i freni a un impegno prolungato. Si tratta di una strada aperta solo da maggio a ottobre: in questo periodo il tester hanno effettuato numerose prove di frenata ad alta velocità con vetture a pieno carico. Per massimizzare la potenza e la stabilità, questa Nuova Generazione di i10 monta di serie la frenata antibloccaggio (ABS), il ripartitore elettronico di frenata (EBD) e il controllo elettronico di stabilità (ESC).

I tecnici di Hyundai Motor Europe hanno sviluppato l’impianto frenate della Nuova i10 per trovare quel feedback richiesto dai clienti europei, sfruttando procedure già efficacemente sviluppate nei test delle recenti Hyundai dei segmenti C e D (i30, i40).

La nuova challenger di segmento A è stata sottoposta a due anni di test esaustivi in tutta Europa e nell’Asia sud-orientale per garantire la sua adattabilità sia all’ampia varietà di condizioni stradali presenti nel vecchio continente, sia alle preferenze dei clienti europei. I test “al caldo” sono stati condotti in Spagna ed Italia, mentre quelli “al freddo” si sono svolti in Svizzera e sui laghi ghiacciati della Svezia, a temperature che hanno raggiunto i meno 25° C. Infine, i test dei sistemi di comportamento, controllo e stabilità su strada hanno portato la macchina fino nel Giappone settentrionale e nel Centro R&D di Hyundai a Namyang, in Corea.

[nggallery id=226]

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA