Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pollica ricorda Angelo Vassallo, Boldrini: “Sono qui a lezione di politica da chi è morto per il bene comune”

Scritto da Redazione il 14 settembre 2013 in Cilento,Evidenza. Stampa articolo

002Pollica. Si è appena conclusa ad Acciaroli presso l’Arena del Mare la commemorazione del sindaco Angelo Vassallo ucciso il 5 settembre 2010 mentre tornava a casa. Presenti tra gli altri il presidente della Camera Laura Boldrini ed il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti.

“Sono qui per rendere omaggio ad un grande uomo” ha detto la Boldrini visibilmente commossa. “Figure come quelle di Vassallo sono per me fonte di continua ispirazione. Sono qui a lezione di politica da chi è morto per la salvaguardia del bene comune”.

L’elogio della bellezza

“Vassallo spesso veniva considerato un visionario perché amava il bello. Ma vivere in sintonia con la bellezza ci rende più liberi e felici; perché allora non farlo?  Vassallo è morto anche per questo!”

Ugualmente accorato l’intervento di Franco Roberti:” Vassallo assieme alla sua famiglia e a tutta la comunità attende ancora giustizia – Mi assumo sottolinea il magistrato – tutte le responsabilità delle indagini che la procura di Salerno sta portando avanti”.

Accuse precise quelle lanciate dall’ex procuratore capo di Salerno

“Il sindaco è stato ucciso per la sua lotta allo spaccio di droga e alla criminalità organizzata”

Appena giunto aveva aveva dichiarato: “La procura di Salerno sta facendo ogni sforzo possibile per assicurare i responsabili dell’omicidio alla giustizia. Chi sa qualcosa però deve parlare, c’è troppa omertà” Amaro il commento sul borgo cilentano “Questa terra non è più un’isola felice, ci sono troppi giri di denaro sporco e traffico di droga”

Commovente il ricordo del fratello di Vassallo, Dario “Non avrò pace fino a che non vedrò gli assassini di Angelo in carcere. Chiedo scusa a mia madre per non averlo protetto abbastanza”

L’appello alla Boldrini

“Angelo aveva un sogno: voleva realizzare due strade; una per collegare Celsio con Casalvelino ed una per mettere in comunicazione il Vallo di Diano con il Cilento. Spero che la politica adesso che lui è morto possa realizzarli”. Possibilista il presidente “In sei mesi ho fatto risparmiare allo stato 20 milioni di euro, mi impegnerò a finanziare questi progetti”

Questa mattina il sindaco Stefano Pisani aveva detto: “Eventi del genere sono importantissimi perché permettono di tenere vivo il ricordo di Vassallo. La presenza di illustri esponenti della politica nazionale e della magistratura è motivo per me di profondo orgoglio ma soprattutto è il segno che Angelo è ancora presente tra noi. Anche se non c’è più fisicamente le sue idee continuano a vivere in tutti noi”.

 

Raffaele de Chiara

 

[nggallery id=230]

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA