Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Angri. Sospensione riscossione aziende conserviere, Mauri: “Nessun problema per il bilancio dell’Ente”

Scritto da Redazione il 18 settembre 2013 in Agro Nocerino. Stampa articolo

pasquale20mauri1Angri. Sulle notizie relative all’ accoglimento, da parte della Commissione Tributaria provinciale di Salerno, dell’istanza di sospensione della riscossione presentata da alcune aziende conserviere angresi, è intervenuto il Sindaco di Angri Pasquale Mauri.

“Desidero rettificare alcune imprecisioni diffuse su questa vicenda – ha dichiarato il primo cittadino di Angri – La commissione tributaria ha già respinto un ricorso delle stesse aziende stabilendo che i tributi chiesti loro devono essere pagati. A seguito di questa decisione, favorevole all’Ente, la Soget ha avviato le procedure di riscossione. Le aziende, dal canto loro, hanno presentato una richiesta di sospensiva della riscossione, affermando che se avessero pagato le somme imputate avrebbero subito danni irreparabili con effetti immediati sui livelli occupazionali. Come da prassi in questi casi, la commissione tributaria ha accolto la sospensiva, rinviando il pagamento delle somme all’esito definitivo del contenzioso. La decisione della Commissione non vuol dire quindi che il Comune di Angri non incasserà le somme dovute dalle aziende, ma significa semplicemente che bisognerà attendere le sentenze definitive”.

“Stiamo facendo i salti mortali – ha aggiunto il Sindaco Mauri – per perseguire un principio di giustizia fiscale, facendo pagare a ciascuno il dovuto e recuperando l’evasione fiscale. Ci tengo a precisare che non è mai piacevole chiedere soldi arretrati alle aziende, soprattutto se si tratta di somme ingenti. Ma bisogna ricordare che dalle tasse versate all’Ente dipendono servizi essenziali di cui hanno bisogno soprattutto le fasce più deboli della popolazione. E se è nel diritto delle aziende presentare ricorso, è nel dovere dell’Ente cercare di recuperare quante più risorse possibili”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA