Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Positano, studentessa aggredita nel bus. Il Sindaco: “Misure più forti per evitare episodi analoghi”

Scritto da Redazione il 18 settembre 2013 in Costa d'Amalfi,Evidenza. Stampa articolo

newMichele_De_Lucia_PositanoPositano. Il Sindaco di Positano Michele De Lucia ha espresso la sua rabbia e la sua indignazione rispetto all’episodio di aggressione di una studentessa di Positano da parte di un turista a bordo di un bus.

La vicenda sarebbe  avvenuta ieri e ha visto come protagonista una ragazza che è stata aggredita da un turista per il posto a sedere. La ragazza ha riportato una taglio al viso ed un’ echimosi ad un occhio, e successivamente si è recato in ospedale dove è stata raggiunta dai genitori e medicata.

Per tale motivo il Sindaco ha deciso di diramare una lettera agli assessori regionale e provinciale ai trasporti, oltre che alla società di trasporto SITA al fine di  sollecitare  un intervento risolutivo della problematica che, annualmente, si ripropone nei periodi che vanno da settembre a ottobre e da aprile a maggio.

Il sindaco De Lucia ha espresso i suoi progetti futuri per evitare nella maniera più assoluta che tali episodi possano ripetersi affermando: ” Tra le mie intenzioni c’è quella di aggiungere delle corse di pulman scolastici per facilitare il trasporto di tanti studenti che, ogni giorno, attraversano una distanza di 25 chilometri per raggiungere la scuola.”

Inoltre il sindaco nella lettera all’assessore regionale ai trasporti Petrella ha sollecitato l’indizione di una nuova gara soprattutto per soddisfare quelle fasce orarie in cui deve essere previsto un trasporto esclusivamente scolastico.

De Lucia, infine, rivela la sua amarezza per questo episodio affermando: “E’ necessario adottare misure più forti per evitare altri episodi di questo genere, che, anche per le motivazioni, risultano indegni ed anche per l’immagine di una splendida città come Positano che, di certo, non viene valorizzata.”

Maria Giovanna Ruggiero

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA