Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I Deputati del PD chiedono alla Cancellieri un’ispezione per la tutela antisismica del Tribunale di Lagonegro

Scritto da Redazione il 19 settembre 2013 in Politica. Stampa articolo

pd pontecagnanoSalerno. Tino Iannuzzi, Fulvio Bonavitacola, e Sabrina Capozzolo, Deputati del Partito Democratico, hanno presentato una interrogazione urgente al Ministro della Giustizia  Cancellieri sollecitando una immediata ed approfondita Ispezione ministeriale, per accertare la idoneità, ai fini dei rispetto della normativa per la tutela antisismica, e la funzionalità complessiva della nuova sede del Tribunale di Lagonegro, al quale è stata assurdamente accorpato il Tribunale di Sala Consilina.

“La riunione straordinaria – si legge in un comunicato dei Deputati Pd-  ed in via di urgenza della Commissione di Manutenzione del Tribunale di Lagonegro, tenutasi lo scorso lunedì, non ha per nulla dissipato I gravi e pesanti dubbi sulla intervenuta osservanza della normativa per la prevenzione e la  tutela nelle zone sismiche, nel corso dei lavori di ristrutturazione del nuovo Palazzo di Giustizia a Lagonegro. Pendono, poi, in questo campo circostanziate denunce innanzi alle competenti Autorita’”.

“I Tribunali, infatti – continua il Pd – sicuramente rientrano fra gli edifici pubblici soggetti alla verifica preventiva ai fini sismici, ricadendo il territorio di Lagonegro in area sismica, ai sensi della O.P.C.M. n. 3274/2003 e del DPCM  21 ottobre 2013. Non si possono  trasferire le attività dell’Ufficio Giudiziario di Sala Consilina nella nuova sede di Lagonegro, senza l’accertamento rigoroso e inequivocabile del rispetto di tale normativa. Vanno salvaguardate elementari e prioritarie ragioni di sicurezza degli edifici, a tutela della incolumità delle tante persone che frequentano quotidianamente il Tribunale. Parimenti va garantita la completa  funzionalità della nuova sede, che, invece, appare non in grado di consentire l’adeguato svolgimento delle attività processuali,
complessivamente intese.”

“Questa situazione – concludono i Deputati –  è ancora più grave, non essendo stata consentita a Sala Consilina almeno la prosecuzione dei giudizi in corso, alla luce di quell’articolo 8 del D.Lgs. n. 155/2012, che è stato applicato dal Ministro nei giorni scorsi per 8 Tribunali con un provvedimento sbagliato ed assolutamente parziale ed insufficiente. Non può, pertanto, essere ulteriormente rinviata o, peggio ancora, omessa una approfondita ed urgente verifica dello stato effettivo della nuova sede prescelta per il Tribunale di Lagonegro, attraverso una specifica ispezione decisa dal Ministero della Giustizia.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA