Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Altavilla. Oggi l’inaugurazione dell’organo della chiesa di San Biagio dopo il ripristino

Scritto da Redazione il 21 settembre 2013 in Piana del Sele. Stampa articolo

ImmagineAltavilla. A partire da oggi sarà finalmente possibile  ascoltare le note dell’organo della chiesa di San Biagio attribuito a Silverio Carelli di Vallo e ripristinato dalla Bottega Organara di Roberto Curletto. L’organo conta circa 350 canne, molte originali e alcune modificate nei precedenti restauri.

Alle 18 di oggi presso la chiesa di San Biagio ci sarà l’inaugurazione alla presenza delle autorità locali.

Lo strumento è accordato con temperamento mesotonico, conta circa 350 canne, molte originali e alcune modificate nei precedenti restauri. Durante l’ultimo intervento sono state ricostruite la manticeria, i condotti, la tastiera, la pedaliera e il sistema di registrazione. Il sommiere e la maggior parte del materiale fonico sono originali, così come le canne in legno.

Prenderanno parte all’evento tra gli altri Padre Costantino Liberti, già parroco e Presidente del Tavolo Tecnico Permanente per il recupero del patrimonio ecclesiastico altavillese e  Filomena Mangone, funzionario di zona della Soprintendenza. Domani l’appuntamento è fissato alle ore 18 in Piazza Umberto I° per accogliere il Vescovo Monsignor Ciro Miniero che presiederà la celebrazione eucaristica e officerà il rito di benedizione dello strumento. Ospite d’onore sarà il Maestro Vincenzo De Gregorio, abate prelato della Reale cappella del tesoro di San Gennaro nella Cattedrale di Napoli, fondatore del Coro di Canto Gregoriano della Chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta. Docente al Conservatorio di Napoli.

Un’altra occasione per apprezzare le melodie dell’organo sarà il 28 settembre, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio. In quell’occasione è previsto alle 18 il concerto d’organo sarà del Maestro Matteo Imbruno, organista titolare della Oude Kerk di Amsterdam e del museo Hermitage Amsterdam. L’ingresso ai concerti è libero e gratuito.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA