Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Capaccio-Paestum approda in Cina, un documentario televisivo promuove le bellezze del territorio

Scritto da Redazione il 25 settembre 2013 in Piana del Sele. Stampa articolo

Veduta_di_Paestum_2010Capaccio-Paestum. Un documentario su Paestum andrà in onda in prima serata, la domenica, sul canale “Arte e Cultura” appartenente al gruppo televisivo Shanghai Media Group, tv nazionale della Repubblica Popolare Cinese con un pubblico potenziale di circa 100 milioni di spettatori. Il documentario, che verrà trasmesso in lingua cinese mandarino, si intitola “Travelling to Italy with Antonio Voria” ed è un viaggio documentario volto alla promozione del territorio italiano, della sua cultura, delle sue tradizioni, degli stili di vita e dei prodotti gastronomici.

Domani, giovedì 26 settembre, la troupe dell’emittente cinese sarà a Capaccio Paestum per effettuare le riprese. Il documentario intende mettere in risalto il grande patrimonio archeologico, storico e ambientale della cittadina, dal sito archeologico patrimonio dell’Unesco con i tre templi dorici e la sua imponente cinta muraria al centro storico, dagli edifici religiosi al mare. Si parlerà, inoltre, dei prodotti tipici e artigianali, della mozzarella di bufala dop e del carciofo Igp. Per le riprese dei prodotti tipici è stata organizzata un’esposizione che si terrà sempre domani, alle 16, in Piazza Tempone al capoluogo. Per Capaccio Paestum è una grande occasione di promozione nella Repubblica Popolare Cinese.

«Il rilancio del turismo deve passare necessariamente attraverso la promozione del territorio. – afferma il sindaco Italo Voza – Dobbiamo puntare soprattutto a quei mercati in cui Paestum è ancora poco conosciuta, come quello cinese. Per questo abbiamo deciso subito di sostenere questa iniziativa. Il documentario andrà in onda su un canale tematico con un’audience altissima e seguito soprattutto da persone che sono alla ricerca di nuovi posti da visitare».

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA