Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Valico di Chiunzi, Pierro: “Troppo pericoloso riaprirlo”

Scritto da Redazione il 25 settembre 2013 in Costa d'Amalfi. Stampa articolo

pierro_2“La strada provinciale 1 (Valico di Chiunzi) è chiusa al transito per la presenza sui costoni a monte della strada di notevoli quantitativi di materiali piroclastici instabili, soggetti a franare in presenza di piogge tali da innescare fenomeni di colate rapide, così come è accaduto per gli eventi del settembre e dell’ottobre dello scorso anno. La pericolosità presente sui versanti posti a monte è molto elevata e non consente la riapertura al transito della viabilità senza che siano eseguiti interventi di stabilizzazione o difesa”. Lo dichiara l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Attilio Pierro.

“I versanti – spiega – sono di proprietà privata e, quindi, la Provincia di Salerno è Ente danneggiato dalla situazione di pericolosità e, al fine di tutelare la pubblica e privata incolumità, non può riaprire la strada. I soggetti deputati ad intervenire per mitigare il pericolo sono i proprietari privati e i Comuni, in qualità di Autorità di Protezione Civile, con il coinvolgimento del Settore Difesa del Suolo della Regione Campania o le strutture di Protezione Civile sovraordinate”.

“La Provincia di Salerno, ad ogni modo, pur non avendo la competenza – aggiunge l’assessore Pierro – sin da subito ha fornito l’assistenza tecnica per collaborare con le istituzioni interessate, con l’obiettivo di individuare la soluzione progettuale più idonea per risolvere la problematica che necessita di un’ingente somma, mettendo a disposizione le strutture tecniche dell’Ente. Si è resa, inoltre, disponibile, durante una riunione svoltasi l’11 giugno scorso, alla presenza, tra gli altri, dei sindaci di Ravello, Tramonti e Scala e del rappresentante dell’Autorità di Bacino territorialmente competente, ad aderire ad eventuali Accordi di Programma tra le Istituzioni interessate”.

“Lo stesso discorso – conclude l’assessore Pierro – vale per la sp 75 chiusa per frana, dove il Comune di Cava de’Tirreni ha provveduto ad emanare l’ordinanza, in attesa dell’intervento dei privati”.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA