Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Scambi internazionali per 24 giovani tra Eboli e Konya

Scritto da Redazione il 27 settembre 2013 in Giovani. Stampa articolo

KonyaIl Comune di Eboli, su iniziativa dell’assessorato alle Politiche Giovanili, nell’ambito del Programma ‘Gioventù in azione’, partecipa ad un progetto di scambio internazionale giovanile.

Il progetto, denominato ‘Tradition, respect and future’, si realizzerà ad Eboli, ed il suo obiettivo principale è quello di offrire un’occasione di confronto e crescita tra i giovani partecipanti. Il promotore è il Comune di Eboli, che sarà affiancato dal Forum dei Giovani; il partner invece, sarà il Distretto Provinciale di Educazione di Konya , in Turchia. Lo scambio sarà bilaterale e coinvolgerà 24 giovani di età compresa tra i 20 ed i 24 anni, con l’obiettivo di scambiarsi idee e pratiche circa le tradizioni del proprio territorio.

Il progetto prende spunto dalla volontà di utilizzare le attività all’aperto, intese come momento di coesione sociale e strumenti di valorizzazione di uno stile di vita salutare, con il fondamentale approccio al recupero delle tradizioni, come potenziale attività lavorativa. La scelta del partner turco, ed in particolare di un organismo che si occupa di coordinare le attività educative, deriva dalla volontà di dare  una opportunità di confronto diretto tra ragazzi che ogni giorno si confrontano con culture e storie diverse. Ad Eboli, negli ultimi 4 anni, si è verificata una grossa migrazione di persone di religione islamica, provenienti anche dalla Turchia.

“Questo progetto – interviene l’assessore alla Politiche Giovanili Massimiliano Atrigna – si pone un obiettivo importante, quello di contribuire alla formazione dei giovani in un’ottica di integrazione, nella consapevolezza di poter far tesoro delle diversità culturali e  di  poter promuovere  la diffusione di  stili di vita salutari, tramite lo sport all’aperto. Una importante occasione di crescita per i giovani del nostro territorio,  che passa attraverso l’incontro tra tradizioni e culture differenti  che diventa, in tal modo,  uno  strumento di inclusione culturale e di confronto”.

“Si tratta – dichiara il Sindaco di Eboli Martino Melchionda – di un’interessante iniziativa di integrazione culturale. Con il coinvolgimento del partner straniero si è voluto sottolineare con forza  un messaggio di cooperazione e di valorizzazione delle diversità culturali, affinché si possa manifestare compiutamente il vero significato della cittadinanza europea. Eboli conferma le proprie tradizioni di comunità aperta al confronto, pronta a promuovere la cultura delle differenze, aperta al dialogo con l’altra sponda del Mediterraneo”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA