Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Dal 1°ottobre bollette meno care. Risparmio annuo del 3% sul gas e dello 0.8% sulla luce

Scritto da Redazione il 28 settembre 2013 in Consumatori,Evidenza. Stampa articolo

luce-gas-in-caloDa martedì prossimo le tariffe del gas scenderanno del 3% e quelle della luce dello 0,8%, per un risparmio totale su base annua pari a 41 euro per una famiglia tipo. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia.

Dal 1° ottobre bollette del gas e dell’energia elettrica in  significativa discesa per i consumatori serviti in tutela. L’Autorità per l’energia ha infatti deciso di ridurre del 3% i prezzi di tutela del gas naturale e dello 0,8% quelli dell’energia elettrica nel prossimo trimestre ottobre-dicembre.
Ancor più significativo il calo cumulato della bolletta del gas che da aprile (-4,2%), a luglio (-0,6%) e ora -3% porta ad una riduzione complessiva del 7,8%, pari ad un risparmio totale medio di circa 100 euro a famiglia-tipo nel periodo dei maggiori consumi invernali. Di  fatto, quindi, per il gas, il calendario torna indietro di due anni, azzerando tutti gli aumenti  della materia prima dal 2011 ad oggi. Nello specifico, con questo aggiornamento, l’ulteriore riduzione della spesa su base annua sarà di circa 37 euro per il gas e, per l’energia elettrica, di circa 4 euro.

La netta diminuzione del prezzo del gas è l’effetto concreto della riforma avviata dall’Autorità nel 2011, in un contesto di profondi mutamenti a livello nazionale e internazionale, per trasferire ai consumatori i benefici derivanti dal progressivo azzeramento dello spread di prezzo tra il mercato all’ingrosso italiano e quello dei principali hub europei.

Per l’energia elettrica, la diminuzione della bolletta è stata possibile per effetto del calo dell’1,2% della componente relativa al dispacciamento, il servizio che serve soprattutto per garantire il costante equilibrio fra immissioni e prelievi nella rete e, quindi, la sicurezza del sistema. Nel dettaglio, dal 1° ottobre, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica sarà di 19.049 centesimi di euro per kilowattora, in calo rispetto al trimestre precedente, di 0,147 centesimi di euro, tasse incluse. La spesa media annua della famiglia tipo sarà di circa 514 euro.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA