Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Imu: in arrivo i rimborsi ai Comuni di Salerno e provincia tra speranze e sorprese

Scritto da Redazione il 3 ottobre 2013 in Evidenza. Stampa articolo

Casa-tassePresto  in arrivo i rimborsi sulla prima rata dell’Imu 2013. E’ in corso di  pubblicazione infatti sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia e  delle Finanze relativo alla ripartizione del contributo ai comuni  per il ristoro del minor gettito IMU 2013.  Il decreto è stato firmato dal ministro dell’economia Saccomanni ed ora si procederà ai rimborsi legati al mancato pagamento da parte dei contribuenti dell’imposta municipale propria.

Mentre le prospettive della seconda rata Imu rimangono ancora dubbie data la crisi politica, si chiarisce il quadro sulla rata non pagata a giugno: anche per i sindaci, che si vedranno recapitare a breve i rimborsi dei soldi che non sono arrivati dai contribuenti. Il decreto con gli indennizzi ai Comuni è stato firmato, ed è atteso ora in Gazzetta Ufficiale.

A far partire la macchina dei rimborsi, invocati dieci giorni fa dal presidente dell’Anci Piero Fassino che aveva evocato il rischio di blocco per stipendi e servizi comunali, è l’accordo raggiunto nei giorni scorsi in Conferenza Stato-Città. La somma è  2,32 miliardi di euro, chiamati a coprire quattro misure disposte con il decreto «Imu-2» (Dl 102/2013) ora in attesa della conversione in legge.

In totale saranno restituiti ai Comuni italiani circa 2,3 miliardi, soldi che non sono arrivati dai contribuenti e che i comuni dovranno percepire come rimborso. Per quanto riguarda Salerno e provincia saranno così ripartiti:

Salerno avrà circa 7.224.873,37 euro, una somma parzialmente accettata dall’amministrazione comunale, tant’è che l’assessore al bilancio Bonaiuto dichiara: “Ci aspettavamo qualcosa in più, ma va bene così, siamo contenti parzialmente perché la somma stimata secondo i nostri calcoli doveva essere più alta”. Pontecagnano conferma la cifra di 388.446,14 euro, Fisciano riceverà 293.293,78 euro, ,  Giffoni Valle Piana riceverà 210.788.00, Sicignano degli Alburni 44.160,02 . Sarno riceverà 498.737,35 euro anche se al momento il dato non viene confermato dall’amministrazione comunale che preferisce non pronunciarsi sull’argomento, idem per Scafati che dovrà ricevere 992.017,94 euro.

Nocera Inferiore riceverà 1.794.835,33 euro, Eboli 1.922.364,02 euro, Campagna 345.711,38 euro, Polla 226.208,69 euro dato che non  viene confermato  dal sindaco Giuliano che dichiara: “Attualmente non abbiamo ricevuto nessuno comunicazione che ci informa di questo dato” , Atena Lucana 45.053,96 euro.  Nel Cilento Agropoli avrà circa 339mila euro, 560mila euro per Capaccio, 89mila euro per Castellabate. Per Vallo della Lucania 176mila euro , 34.386,87 euro  a Sapri, il sindaco Del Medico infatti commenta: “Il dato ci è stato comunicato proprio questa mattina, e corrisponde alla differenza su quanto incassato l’anno scorso e quello che dobbiamo ricevere quest’anno per mancato introito dell’Imu 2013”. Infine Roccadaspide riceverà 216.390,12 euro, Pollica 34.858,98 euro.

Alessandra Agrello

 

 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA