Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Gelbison, Erra: “Non volevo trovare la squadra così male in classifica”

Scritto da Redazione il 4 ottobre 2013 in Calcio. Stampa articolo

allenatore ErraVallo della Lucania. Il nuovo allenatore della Gelbison, subentrato ad Emanuele Ferrarro esprime le sue emozioni in merito al ritorno in questa squadra. Erra testualmente sostiene:” Si torna a lavoro con piacere, non volevo trovare la Gelbison così male in classifica, si deve lavorare sul morale per ritrovare i valori, la fiducia e la serenità. Sappiamo che ci vuole tempo ma questa è l’unica medicina.”

Erra ancora continua esprimendo le sue tensioni rispetto agli incontri futuri della squadra:” Ci aspettano quattro partite di cui 3 fuori e una in casa. Ma pensiamo una partita alla volta. Domenica ci aspetta una partita difficilissima ma dobbiamo trovare la nostra verve. Ho trovato una squadra come già detto con morale a terra ma molto disponibile a lavoro; non guardo il lavoro del mio predecessore ma posso solo dire che è stato molto sfortunato, e come capita nel calcio è stato solo lui a dover pagare.”

Poi il nuovo allenatore dichiara quelle che sono state le sue emozioni al momento della riconvocazione: “Quando ho ricevuto la telefonata della società mi è dispiaciuto innanzi tutto per il collega, ma ho accettato con grosso entusiasmo trovando una società nuova con un Presidente molto entusiasta. Ritrovo questo girone dopo 6 anni, con l’Angri; durante questi mesi di inattività ho frequentato il corso di allenatore a Coverciano, poi ho vissuto un’estate da “Scherzi a parte” con la chiamata prima del Savoia e poi dell’Interreggio… ma me li porto nel bagaglio dell’esperienza! Faccio un appello ai tifosi di starci vicino, di sostenerci e di  darci fiducia. La mia filosofia è quella di coinvolgere tutti i componenti della rosa, non ho deciso ancora nulla su formazione e modulo”.

Il DS Di Spirito in merito al cambiamento ha affermato:”Ripartiamo da Erra che non è una novità per noi. Ci fa stare tranquilli per il suo modo di lavorare. Approfitto per ringraziare Mister Ferraro per la sua professionalità e serietà nel lavoro. sottolineando che le colpe non sono solo le sue, ma anche di noi della dirigenza. Questa è stata soprattuto una nostra sconfitta, perché credevamo in lui e nel suo progetto. Ora si cambia registro, non ci sono più alibi, chi va in campo e non onora, suda la maglia va fuori dal progetto senza aspettare la riapertura del mercato a dicembre.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA