Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Verdi Ecologisti: No alla vendita della Centrale del latte di Salerno

Scritto da Redazione il 4 ottobre 2013 in Salerno. Stampa articolo

download (2)Salerno. Continua la presa di posizione del Verdi Ecologisti a tutela degli interessi dei cittadini e dei lavoratori, infatti oramai è nota la presa di posizione degli ecologisti che sono contrari alla vendita della Centrale del latte di Salerno, “vendita che toglierà alla nostra città l’ultimo fiore all’occhiello della nostra provincia, azienda storica stimata ed apprezzata in tutta Italia”.

“Su questo  orgomento interviene un cittadino salernitano nonchè tesserato dei Verdi che deluso dall’ennesimo scempio, frutto di una politica sbagliata, interviene duramente chiedendo ai vertici dell’amministrazione comunale, ed in particolare all’assessore al bilancio di dare spiegazioni serie e precise sulle modalità che hanno portato alla vendita della Centrale del Latte e soprattutto sulla finalità dei fondi, in poche parole se tale sacrificio ci sarà i soldi come saranno utilizzati, se per pagare i debiti enormi creati dall’amministrazione comunale, non era meglio tagliare i numerosi sprechi, e soprattutto se si è arrivato a questa fase di deficit la colpa è di colui che gestisce i conti dell’amministrazione comunale, quindi mi aspetto risposte, so che non arriveranno in quanto in politica si sfugge dalla realtà”.

“I Verdi tengono a precisare che è paradossale che si buttano soldi per le luci d’artista che non portano nessun beneficio economico reale concreto, perché l’assessore , il sindaco, i consiglieri non vanno a chiedere ai bar della zona centrale cosa ne pensano delle luci d’artista, sono anni che spendiamo soldi, a nostro modesto avviso è un’investimento a perdere che poteva risparmiare la vendita per esigenza di cassa della Centrale del Latte, questo argomento sarà sicuramente ripresa dalle testate nazionali giornalistiche e dalle varie trasmissioni tipo report, le iene e striscia la notizia i cui interventi non sono preorganizzati”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA