Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Doppio incarico. SEL: “E’ il momento di scegliere”, De Luca: “Se dovessi farlo resterei a Salerno”

Scritto da Redazione il 10 ottobre 2013 in Evidenza,Salerno. Stampa articolo

VINCENZO-DE-LUCA-11_Public_Notizie_270_470_3-370x270Salerno. “Abbiamo sempre pensato che i doppi incarichi fossero un errore. Non tanto sul piano formale quanto sul piano dell’efficacia dell’azione di governo e delle risposte da dare ai cittadini. Da molti mesi ormai Vincenzo De Luca è contemporaneamente impegnato nell’esecutivo Letta e nella guida della città di Salerno. Adesso è arrivato il momento di scegliere, ponendo fine a una sovrapposizione di responsabilità che non funziona. Bisogna evitare di cadere nelle strumentalizzazioni di una destra che su questo terreno non può dare lezioni a nessuno”. Lo affermano in una nota il Coordinatore regionale Sel Campania, Arturo Scotto e il Coordinatore provinciale Sel Salerno, Michele Ragosta.

A fronte dell’ennesimo attacco sul doppio incarico rivestito, Vincenzo De Luca afferma: “Nessuna persona ragionevole e di buon senso lascia un lavoro importante che sta facendo per una città, senza sapere cosa concretamente viene chiamato a fare a Roma. Sarebbe da parte mia un gesto di irresponsabilità e ancor più di idiozia.  Inizio ad essere sinceramente irritato per questa latitanza del Presidente del Consiglio. Io stavo serenamente nella mia città, non ho chiesto niente a nessuno: mi hanno chiamato perché ritenevano di inserire nel governo un esponente del Sud. Quello che non avevano calcolato è che De Luca resta un uomo libero, a Salerno come a Roma, che opera da uomo libero, senza subire le pressioni dei gruppi di potere e senza affondare nella palude burocratica romana. Se posso lavorare in questo modo e facendo il bene del Sud, della Campania, dei nostri territori, mi sta bene; altrimenti farò altre scelte”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA