Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Risultato rotondo al San Francesco. Il Catanzaro rifila alla Nocerina un sonoro 4-0

Scritto da Redazione il 13 ottobre 2013 in Evidenza,Nocerina. Stampa articolo

fontanaFinisce con il risultato di quattro a zero a favore del Catanzaro la settima di campionato disputata allo stadio San Francesco di Nocera Inferiore.

Mister Fontana fa scendere i suoi con il 4-3-3 con a centro campo Sabbione, Palma e Remedi, in attacco Malcore e Lepore e difesa affidata a De Franco e Romito al centro e Cremaschi e Vitale sulle fasce. Brevi, per il Catanzaro, schiera il 4-2-3-1 con Fioretti come punta appoggiato da Marchi, Tortolano e Russotto, Ferraro e Uliano davanti alla difesa, Calvarese e Catacchini come esterni e Rigione e Ferraro i centrali.

La gara inizia subito con la grinta del Catanzaro che al 2’ tenta una prima azione pericolosa con Fioretti che servito da Marchi mette la palla di poco fuori la rete.

La Nocerina prova a reagire al 5’ con Lepore, il cui tiro però finisce alto.

Al 7’ la Nocerina passa in svantaggio, subendo un goal dalla squadra avversaria grazie a un’azione di Tortolano su un diagonale impossibile per Gragnaniello.

La Nocerina, dal canto suo, non riesce a costruire nulla di importante tranne che un’azione di Malcore al 15’ che ci prova con un tiro pericoloso ma non decisivo.

Ancora al 24’ i rossoneri ci provano con calcio di punizione per un fallo su Jogan, ma il tiro di Lepore non impensierisce il portiere.

Il Catanzaro tenta un’azione al 37’ con Russotto, che lasciato solo dalla difesa rossonera, per poco non spedisce la palla in porta. Il raddoppio arriva un minuto dopo, precisamente al 38’, con un goal di Fioretti servito da Tortolano.

Al 40’ una parabola di Lepore finisce oltre la traversa.

Il secondo tempo della gara si apre sempre con il predominio del Catanzaro con Marchi che all’11’ calcia in diagonale ma la palla viene fermata da Gragnaniello.

Al 15’ la Nocerina passa  al 3-4-3 con Evacuo al posto di Jogan, mentre Lepore va a ricoprire la posizione di esterno destro.

Al 19’ Palma reclama un rigore per un fallo subito, che l’arbitro non rileva.

Al 24’ intanto il Catanzaro sfonda per la terza volta la rete avversaria con un gola di Uliano su cross di Russotto.

La Nocerina, ormai senza speranze, ci prova con un tiro di Evacuo al 43’ che però finisce tra le braccia di Bindi.

Al 46’  Fioretti chiude la gara in bellezza con il quarto goal che lascia i rossoneri senza parole e pieni d’amarezza per un’altra sconfitta subita.

[nggallery id=278]

 

Articolo di Maria Giovanna Ruggiero

Foto di Silvio Cuofano

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA