Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nuova Opel Meriva, spazio al comfort

Scritto da Redazione il 14 ottobre 2013 in Auto. Stampa articolo

automobiliRüsselsheim. Dal 2003, anno del suo lancio sul mercato automobilistico, la Opel Meriva ha conquistato una posizione privilegiata tra le piccole monovolume. Esperti indipendenti di salute posturale l’hanno definita “la specialista di ergonomia” per le sedute flessibili e comode, e la posizione rilassata sui sedili anteriori e posteriori. Caratteristiche che hanno permesso alla ditta tedesca di ricevere il premio Volante d’oro 2010.

La nuova Opel Meriva è più sofisticata, efficiente e funzionale. La sua anteprima mondiale avverrà nei giorni 16-26 gennaio 2014 al Salone dell’Automobile di Bruxelles. Essa sviluppa in modo coerente il progetto precedente, migliorandolo grazie a ingredienti di qualità superiore. La tecnologia LED è ora disponibile per le luci per la marcia diurna e i gruppi ottici posteriori, e definisce un aspetto hi tech.

Oltre a un aspetto elegante, una vettura di classe ha bisogno anche di un motore di prima categoria. Nuova Meriva monta il diesel Opel di nuova generazione, il 1.6 CDTI che ha appena debuttato su Zafira Tourer. Questo diesel silenzioso e molto fluido, il più silenzioso della sua classe, è inizialmente disponibile nella versione da 100 kW/136 cv di potenza (320 Nm di coppia massima). I consumi sono limitati a 4,4 litri per 100 chilometri e le emissioni a 116 grammi di CO2 per chilometro, il 10% in meno rispetto al precedente 1.7 da 96 kW/130 cv, mentre accelerazione e prestazioni sono superiori. Nel 2014 giungeranno altri diesel 1.6, che avranno consumi ulteriormente ridotti e registreranno emissioni di CO2 inferiori.

Oltre al diesel 1.6, tutti i motori benzina e la versione GPL di nuova Meriva rientrano già nei futuri e severi limiti alle emissioni della norma Euro 6. Il motore benzina 1.4 litri (88 kW/120 cv) adesso è offerto anche in abbinamento con il rinnovato cambio automatico a sei rapporti a basso attrito. Per quanto riguarda i cambi manuali a cinque e sei rapporti, sono stati migliorati sostanzialmente e offrono innesti più precisi, con funzionamento fluido e sforzo di innesto minimo.

Nuova Meriva è anche dotata del nuovo sistema di infotainment all’avanguardia IntelliLink, rapido e facile da utilizzare, con navigatore integrato e comandi vocali. Il grande schermo a colori ad alta definizione da sette pollici si distingue per l’ottima leggibilità e la facilità d’uso, sul quale compaiono anche le immagini riprese dalla retrocamera. E’ anche possibile effettuare telefonate e streaming audio grazie al Bluetooth. Il Navi 950 IntelliLink viene offerto di serie con mappe complete di tutti gli stati europei e gli aggiornamenti possono essere facilmente scaricati mediante presa USB.

I prezzi di nuova Meriva saranno annunciati a dicembre e le prime automobili saranno consegnate a partire dalla terza settimana di gennaio.

Nuova Meriva è disponibile anche con una scelta di due motori benzina 1.4 litri. La versione aspirata d’ingresso genera 74 kW/100 cv. La versione turbo da 88 kW/120 cv può essere equipaggiata con la nuova trasmissione automatica a sei velocità a basso attrito con funzione ActiveSelect che permette di passare alla selezione sequenziale delle marce mediante la leva del cambio. Come nel caso del CDTI 1.6, tutti i motori benzina di nuova Meriva rientrano già nella severa normativa Euro 6 sulle emissioni.

Anche la versione GPL della nuova Meriva è già a norma Euro 6. Il Turbo GPL 1.4 litri da 88 kW/120 cv non solo riduce le emissioni di CO2 a soli 121 grammi per chilometro, ma dimezza anche i costi del carburante. E per il GPL non mancano certo le opportunità di rifornimento: questo carburante è infatti disponibile in oltre 30.000 distributori di tutta Europa di cui oltre 3.300 in Italia.

Indipendentemente da qualsiasi considerazione sul motore, tutte le versioni di nuova Meriva offrono anche trasmissioni dagli innesti molto confortevoli, sviluppati grazie all’investimento di 50 milioni di Euro effettuato da Opel per l’ottimizzazione dei cambi a cinque e sei rapporti. Numerose modifiche ai componenti del cambio e ai meccanismi di innesto delle marce e gli interventi di integrazione nel veicolo hanno garantito miglioramenti sostanziali, come si può notare particolarmente nei cambi manuali di nuova Meriva: gli innesti risultano infatti ora più fluidi e rapidi, oltre che più morbidi e precisi.

Meriva è la prima e unica automobile al mondo a poter vantare un premio per la sua ergonomia complessiva. Nel 2010 gli esperti posturali dell’associazione indipendente AGR (Aktion Gesunder Rücken e.V.) hanno assegnato a Meriva il marchio di qualità AGR per l’ergonomia e la protezione della salute della schiena. La certificazione si basava sulle principali ed esclusive innovazioni di Meriva: le sedute FlexSpace, il sistema FlexDoors e i sedili anteriori ergonomici e il portabiciclette integrato Flex-Fix, che continuano a rendere Meriva la leader per flessibilità ed ergonomia.

Su nuova Meriva è presente la consolle centrale FlexRail multifunzionale, riprogettata con migliori funzionalità e un maggior spazio per le gambe del passeggero posteriore seduto al posto centrale, grazie alle rotaie più corte. Il FlexRail offre lo spazio di stivaggio necessario ed elementi flessibili come braccioli, portabottiglie e vani portaoggetti.

Un elemento importante dell’eccellente ergonomia di Meriva è il rivoluzionario e brevettato sistema FlexDoors con le portiere posteriori incernierate sul retro. Più leggere e più eleganti, sono meno intrusive per il passeggero posteriore rispetto alle portiere scorrevoli. Si aprono ma a un angolo di 84 gradi (il ‘normale’ angolo di apertura è di 68 gradi) e, a differenza delle portiere tradizionali, consentono di accedere con estrema comodità alla fila posteriore della vettura: facilitano per esempio l’installazione dei seggiolini per bambini su entrambi i lati del sedile posteriore. Gli esperti posturali dell’associazione AGR hanno lodato anche gli equipaggiamenti di Meriva che la rendono lo specialista del comfort della sua categoria. Le Sedute posteriori FlexSpace consentono di trasformare rapidamente e semplicemente l’abitacolo da cinque a quattro, tre e due posti e offrono l’originale funzione Lounge Seating che garantisce uno spazio eccezionale per le spalle e le gambe dei due passeggeri posteriori. Il Sistema FlexFix migliora ulteriormente la mobilità a bordo con il portabiciclette integrato perfettamente nella parte posteriore di Meriva nel paraurti posteriore. Quando non serve, il portabiciclette scompare nel posteriore della vettura, con la tipica semplicità Opel. Inoltre la retrocamera aiuta a parcheggiare proiettando l’immagine dell’area dietro la vettura sullo schermo a colori da 7 pollici del posto guida. Per completare la generale sensazione di ‘benessere’ all’interno di Meriva vengono offerti anche il volante riscaldato e il grande tetto panoramico per ammirare le stelle.

[nggallery id=284]

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA