Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana in stallo. Lotito tuona: “I giocatori comincino a sudare, altrimenti li mando a pascolare”

Scritto da Redazione il 15 ottobre 2013 in Evidenza,Salernitana. Stampa articolo

lotitoSalernitana. Furia Lotito dopo il pari ad Ascoli: ai microfoni di LiraTv il patron non risparmia nessuno. L’attacco è diretto ai giocatori e agli organi di stampa colpevoli di destabilizzare l’ambiente e lo spogliatoio. Parzialmente assolto, invece, Sanderra che ha ancora un’altra occasione per far bene la prossima giornata contro il Viareggio.

“I risultati dipendono spesso da fattori imponderabili – spiega il presidente Lotito – ad Ascoli abbiamo dominato per 70 minuti, ma non abbiamo chiuso il match sprecando quattro occasioni. A Salerno si fanno troppe chiacchiere, se si continua cosi rivoluzionerò tutto cambiando radicalmente registro. Gli stipendi si devono guadagnare, non basta chiamarsi Tizio e Caio per meritare i soldi. Bisogna andare sul campo a sudare, non voglio chiacchiere ma fatti”.

L’attacco di Lotito continua e si estende anche ai giornalisti: “La stampa crea problemi all’interno dello spogliatoio, se si continua così caccio via tutti, giocatori e mezzi di informazioni. Non voglio alibi, la partita andava vinta 4-0: la colpa è dei giocatori, non di Sanderra. Oggi sul giornale è uscito tutto quello che ci siamo detti negli spogliatoi. Farò smettere di giocare chi ha parlato”.

Infine, arriva l’ultimatum di Lotito “Abbiamo allestito una squadra competitiva, se non si cambia registro azzero tutto. Darò 10 giorni per cambiare, altrimenti faccio scomparire il calcio a Salerno, vi mando in Serie Z e spedisco i calciatori a pascolare. Gioca chi merita, basta dissapori fomentati dai mezzi d’informazione. Io parlo di calcio, voi fate chiacchiere. A Salerno c’è un sistema di 30 anni fa, si usano giocatori per sapere cose di spogliatoio. Bisogna avere spirito di gruppo, sacrificio e concentrazione. Ora basta chiacchiere!”

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA