- Corriere di Salerno - http://www.corrieredisalerno.it -

La Nocerina incassa altri 4 goal dal Prato e si conferma peggior difesa del campionato

prato-nocerina-2 [1]Prato. Delusione dei rossoneri che perdono un’altra gara di campionato. Amara sconfitta per la Nocerina che di nuovo subisce 4 goal dalla squadra avversaria.

La Nocerina scende in campo con il già preannunciato 4-4-2, mentre Esposito schiera per i Biancoazzurri il 4-3-1-2. Il Prato comincia da subito la partita in maniera combattiva, tanto che al 5’ Silva Reis porta in vantaggio i suoi. La Nocerina non si fa sentire, tranne che per un’azione di Danti servito da Martinez al 15’che, però,  non risulta decisiva.

Al 17’ Lanini per il Prato ci prova di testa ma il tiro sfiora l’incrocio. Al 20’ un tiro pericoloso di Sabbione verso la propria area viene deviato miracolosamente da Esposito. Al 33’ Palma serve Danti che, solo davanti alla porta, si lascia fermare da Layeni. Pochi minuti dopo arriva il calcio d’angolo di Danti che tocca il palo. Al finale del primo tempo, precisamente al 42’, il Prato raddoppia con una punizione di Cavagna che sorprende Esposito. Negli ultimi minuti la Nocerina ci prova con Danti che, solo davanti la porta avversaria, perde l’occasione di risollevare le sorti della squadra.

All’inizio del secondo tempo Romito commette fallo su Tiboni che gli costa un cartellino rosso ed un rigore a favore del Prato; a batterlo è Lanini, il cui tiro lento ed impreciso viene parato da Esposito. Mister Fontana fa scendere in campo Evacuo che al 29’ manda la palla in rete, ma dopo solo 4 minuti Lanini marca le distanze portando il Prato in vantaggio di 3 reti a una. Al minuto 34 della ripresa il neo entrato Benedetti sigla il quarto goal con un sinistro che si posiziona nell’angolo basso della rete. A fine partita la Nocerina si indebolisce ulteriormente con l’espulsione di Cremaschi per un fallo su Cavagna.

Triplice fischio e la partita termina con una profonda amarezza per i rossoneri che nemmeno questa volta hanno potuto fare nulla di fronte alla grinta e alla determinazione dei biancazzurri che vincono in casa con un netto vantaggio.

 

Maria Giovanna Ruggiero

Be Sociable, Share!