Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salento. Grande successo per la 43esima edizione della ‘Festa della castagna’. GUARDA LE FOTO

Scritto da Redazione il 21 ottobre 2013 in Cilento. Stampa articolo

salento1Salento. Grande successo per la 43esima edizione della ‘Festa della Castagna’, conclusasi ieri a Salento. La piccola cittadina cilentana, in occasione dei festeggiamenti di San Gerardo, ha fatto il pieno di presenze per l’evento più atteso dell’ autunno. Ben 8mila le persone che, da ogni parte della provincia, sono accorse in massa per degustare i sapori tipici e unici del territorio tra il Monte Stella e il Monte Gelbison.

Quattro serate all’insegna della cultura, della buona cucina, dell’ottima musica popolare e delle immancabili castagne distribuite gratuitamente in diverse zone del paese. L’evento, organizzato dalla Proloco Salento, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Salento e del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, ha visto le vie di Salento popolarsi  delle tipiche “baracche” e tanti stands con prodotti tipici locali.

DSC_0808Soddisfatto e felice del riscontro avuto quest’anno anche il presidente della Pro Loco di Salento Giuseppe Pinto che ha risposto ad alcune domande:

Cos’è la Festa della Castagna?

“E’ un evento culturale che tenta di valorizzare la cultura di Salento e del Cilento. Questa festa è legata sia alla buona cucina che alla cultura, senza dimenticare ovviamente le entrate che si hanno sul territorio per una manifestazione di tale portata.”

Potremmo definirla una manifestazione storica?

“Certamente. Un evento che dura ormai da 43 anni e che è iniziato in sordina per così dire. Un evento ‘paesano’ avviato negli anni ’70 che ha visto un ingrandimento con la presenza delle famose ‘baracche’.

Il bilancio di quest’anno?

“E’ molto positivo, siamo sulle 8mila presenze complessive in quattro sere. Potremmo parlare di un incremento di quasi del 40% rispetto allo scorso anno”.

Cosa si aspetta dalla prossima edizione?

“Idee ne abbiamo tante, ma credo che manifestazioni del genere detengano già una propria identità ben definita e statica. Dovremmo di certo migliorare ciò che già abbiamo, confrontandoci con altre piccole realtà. Massima attenzione sicuramente va prestata alla questione parcheggi, ricezione e diminuzione dei tempi di attesa nei punti di distribuzione gratuita delle castagne. Gli uomini cambiano, come anche la mia nomina di Presidente della Pro Loco, ma la festa deve continuare perché storia di Salento. A mio parere è una manifestazione riuscita che viaggia da sé, a prescindere da chi la organizzi.”

Antonella Bianco

[nggallery id=290]

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA