Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Montecorvino Rovella. Arrivano i voucher sociali, Stabile: “Un aiuto a mamme lavoratrici e disabili”

Scritto da Redazione il 23 ottobre 2013 in Evidenza,Picentini. Stampa articolo

Montecorvino-RovellaMontecorvino Rovella. La giunta comunale di Montecorvino Rovella, guidata dal sindaco Egidio Rossomando, su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Marisa Stabile, ha attivato i ‘voucher sociali’ nell’ambito del piano sociale ex S2.

Il Piano Sociale di Zona rappresenta un modello di welfare di  piena esigibilità dei diritti universali, in coerenza con la Carta Sociale Europea che sancisce l’effettivo esercizio del diritto ad una qualità della vita sostenibile per tutti i cittadini.

“In una situazione sociale come questa in cui ci troviamo – dichiara il sindaco Egidio Rossomando –  ritengo sia importante creare un sostegno ai cittadini che ne hanno bisogno. La proposta, che rientra nel piano sociale ex S2,  ci è stata fatta all’epoca dal Comune capofila di Baronissi, e ovviamente abbiamo subito colto la palla al balzo. Con la  delibera del 6  luglio siamo passati al piano di zona S4, con comune capofila Pontecagnano”. “Per il nostro comune – continua il primo cittadino – è un’ iniziativa davvero importante, viste le condizioni economiche non buone in cui versano le nostre casse che sono sempre vuote. Sembra di essere sempre in trincea, abbandonati da chi ci governa”.

Per richiedere i vaucher, c’è tempo fino alle ore 12 dell’11 novembre. Il primo è rivolto soprattutto alle mamme lavoratrici che potranno ottenere un rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di servizi rivolti ai minori di età compresa tra 0 a 12 anni, che per esigenze lavorative sono costrette a lasciare i propri figli presso asili nidi, micro nidi, scuole dell’infanzia, ludoteche, centri per attività estive , centri per attività educative e aggregative, servizi di trasporto e mensa scolastica. Il voucher sarà riconosciuto per dodici mesi e rimborsabile, fino ad un massimo di 150 euro per figlio,  con un Isee non superiore ai 30 mila euro.

” Il progetto   – dichiara l’assessore alle politiche sociali Marisa Stabile – mira a creare un’equità sociale in un periodo di gravi difficoltà economiche per tutti. L’istituzione dei voucher non riguarda solo il comune di Montecorvino Rovella, ma più di 10 comuni compresi tra Valle dell’Irno e Picentini.”

Una seconda iniziativa  invece, è rivolta alle famiglie che hanno a carico persone non autosufficienti al disopra dei 65 anni di età, o persone diversamente abili anche non conviventi. “Il servizio – dichiara l’assessore Satabile – anch’esso molto  importante, verrà erogato sotto forma di rimborso parziale, ossia verrà coperto fino all’80%, in base all’Isee, è valido per un anno ed è retroattivo da luglio. Il rimborso coprirà – continua l’assessore – le spettanze retributive e i contributi previdenziali ed assistenziali versati dalla famiglia a badanti regolarmente assunte per la cura di un proprio familiare anziano non autosufficiente oppure per una persona disabile. Sarà data  anche la possibilità  di frequentare dei corsi di formazione rivolti alle badanti o colf “.

Tutte le modalità per richiedere il vaucher sono riportate  sul sito del comune, oppure si può ritirare il modulo di iscrizione presso gli uffici comunali, oppure collegandosi al sito www.pianodizonas2.it.

Alessandra Agrello

 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA