Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Incompatibilità De Luca, il Ministero delle Infrastrutture: “Gli è stato detto di doversi dimettere”

Scritto da Redazione il 24 ottobre 2013 in Evidenza,Salerno. Stampa articolo

de_luca_vincenzo11[1]Salerno. Fa ancora discutere il doppio incarico di Vincenzo De Luca, impegnato ad amministrare la città di Salerno e, da maggio di quest’anno, nominato anche viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti. Questa volta però si tratta di un confronto, seppure indiretto, tra il Sindaco e il premier Enrico Letta.

Si è tenuta  questa mattina, infatti, la seduta  in Commissione  Trasporti a Montecitorio, durante la quale si è discusso sulla mancata attribuzione delle deleghe di ministero al sindaco De Luca.

Per l’istanza prodotta dai deputati campani e che porta la prima firma di Fulvio Buonavitacola, è arrivata la risposta del sottosegretario Rocco Girlanda in rappresentanza del ministro Maurizio Lupi.

“Il Ministro Lupi – si legge nel comunicato ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – ha manifestato, fin dall’inizio del mandato governativo, la necessità di acquisire preliminarmente dall’On. le De Luca la declaratoria di cessazione dalla carica di Sindaco della città di Salerno”

Dopo la lettura di tre articoli di legge, sempre il sottosegretario Girlanda, dichiara: “Aggiungo che il Ministro ha, inoltre, evidenziato come l’attivazione delle procedure di decadenza, da parte dell’On. le De Luca, in seno al Consiglio comunale di Salerno, non appaia idonea a sanare la situazione di incompatibilità riguardante l’esponente di Governo, risolvibile, piuttosto, optando per una delle due cariche attualmente rivestite.”

In sostanza, a meno che non sopraggiungano le dimissioni del primo cittadino salernitano, per il momento si passa nuovamente per un nulla di fatto ed è stata fissata la conclusione del procedimento al 30 novembre 2013.

Sempre più agguerrita risulta anche l’opposizione consiliare. Raffaele Adinolfi e Roberto Celano, entrambi appartenenti al partito Fratelli d’Itali, si sono rivolti anche al prefetto Maria Pantaleone per portare avanti le loro rimostranze nei confronti di De Luca.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA