Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Karate. Le atlete della Nuova Pol. Bellizzi sono le campionesse regionali

Scritto da Redazione il 25 ottobre 2013 in Altri Sport. Stampa articolo

ImmagineBellizzi. Ancora sugli allori la Nuova Polisportiva Bellizzi ASD associata alla Federazione Italiana Judo Lotta e Karate e Arti Marziali, unica riconosciuta dal CONI, che continua a mietere successi sia in campo nazionale che internazionale nel settore karate.

Un ottobre infuocato  per il team guidato dal Presidente Sonia Doto. A Caole, nella giornata del 18 ottobre u.s.,  al torneo internazionale di karate “Venice Cup” la società salernitana ha calato il suo tris di donne Annalisa Piscitelli, Mara Milione e Sara Antonacchio. La squadra bellizzese ha sconfitto in una tiratissima finale terminata con il punteggio di tre a due, l’agguerritissima nazionale indonesiana, in un torneo di alto spessore.

Sono alla prima uscita stagionale e hanno stupito per concentrazione e previsione, nonostante che la finale, prevista per le ore 19, di fatto si è tenuta alle 22 e 30 circa, per la qualcosa tutto lo staff era preoccupato per la tenuta delle sue bellissime bellezze bellizzesi. Il tempo di prendere l’aereo e domenica le stesse giovani atlete si sono cimentate in regione dove si sono laureate Campionesse Regionali di forme a squadre assolute  in Ponticelli di Napoli, guadagnandosi il diritto a partecipare alla finale dei campionati italiani di Ostia (Roma) che si terranno il prossimo 23 novembre per la FIJLKAM.

“Andremo a Roma per salire sul podio – afferma con orgoglio la presidentessa Doto – e senza ombra di dubbio riusciremo a farlo. Le ragazze sono concentrate e motivate e nessuno potrà fermarle.”

“Salire sul podio agli italiani assoluti non è cosa facile – ammette pacatamente il Maestro e loro istruttore Pietro Antonacchio – ma è alla loro portata e ne siamo tutti consapevoli. Tra studio e impegni vari gli allenamenti sono sempre più difficili da combinare ma alla fine riusciremo ad arrivare pronti all’evento. D’altronde, quando il gioco si fa duro, le dure cominciano a giocare. E che le nostre ragazze siano capaci e coscienti dei loro mezzi è una prerogativa che tutti ci riconoscono dappertutto.”

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA