Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Luci puntate sul ‘Mannucci’ per il posticipo di stasera tra la capolista Pontedera e il fanalino di coda la Nocerina

Scritto da Redazione il 28 ottobre 2013 in Nocerina. Stampa articolo

Esultanza nocerinaIn programma questa sera allo stadio “Mannucci” di Pontedera,  il posticipo della giornata di campionato di lega pro 1 girone B giocata ieri, che vedrà di fronte il Pontedera e la Nocerina. Quello in scena stasera, almeno sulla carta è il più classico dei “testa-coda”, infatti il Pontedera, guida la classifica a 17 punti con altre 3 squadre (Pisa, Frosinone, L’aquila), almeno fino alle partite di ieri in virtù delle quali, la squadra toscana ha una ghiotta occasione di portarsi sola in testa alla classifica, dopo i passi falsi di Pisa (sconfitta a Gubbio) e Frosinone (pareggio in casa del Grosseto). Tutt’altra situazione per la Nocerina, che si ritrova sempre più ultima ad un solo punto, figlio di 3 pareggi e 2 punti di penalizzazione, ma che con una vittoria in quel di Pontedera, potrebbe, almeno lasciare l’ultimo gradino della classifica al Barletta, e mettere il primo tassello per uscire dalla crisi che attanaglia i campani dall’inizio della stagione. Le 2 squadre, inoltre nonostante la partita in meno risultano essere una, il Pontedera, il miglior attacco con 18 reti all’attivo, e l’altra, la Nocerina, la peggior difesa con 21 reti al passivo. Eppure basta tornare indietro di neanche 2 anni, per trovare una situazione completamente diversa con la squadra campana a lottare per rimanere in serie B e quella toscana a giocare in serie D, prima delle 2 promozioni di seguito che hanno portato Indiani e i suoi in Lega Pro 1.

Per quanto riguarda la sfida del “Mannucci” entrambi le squadre si presentano dopo una pesante sconfitta nel turno precedente, che ha visto i rossoneri sconfitti 4 a 1 dal Prato e il Pontedera prendere una sonora cinquina dal Frosinone, non c’è quindi bisogno di dare ulteriori motivazioni ai giocatori da parte dei 2 tecnici, i quali si ritrovano, però a fare i conti con svariate assenze. Per il Pontedera, mister Indiani dovrà rinunciare all’infortunato Vettori, che dovrà stare fuori almeno per 3 mesi, e allo squalificato Matteo Ricci, il cui posto a difesa dei pali, sarà preso dal giovane Lenzi, che finora ha avuto poche occasioni di mettersi in mostra, mentre per il resto confermati gli 11 titolari, soprattutto per la coppia goal Grassi-Arrichini. Molti più problemi di formazione per la Nocerina di mister Fontana, che out per squalifica Romito e Cremaschi, ha gli uomini contati in difesa, dove al momento l’unico titolare è Rizza, peraltro non al cento per cento. Inoltre, proprio in virtù dei tanti assenti, il tecnico calabrese, deve sciogliere anche un dubbio tattico, giocare con un azzardato 4-3-3, che vedrebbe in attacco il trio Danti-Martinez-Evacuo, oppure col più accorto 4-4-2, con uno tra Martinez ed Evacuo ad affiancare Danti, e con quest’ultima soluzione tattica che sembra convincere leggermente di più il tecnico dei rossoneri.

Le probabili formazioni dovrebbero, quindi, essere le seguenti:

Pontedera (3-5-2): Lenzi, Pezzi, Gonnelli, Verruschi, Regoli, Caponi, Pastore, Di Noia, Bartolomei, Grassi, Arrichini
A disposizione: Bitozzi, Romiti, Luperini, Settembrini, Galli, D’Agostino, Picone.
All. Paolo Indiani.

Nocerina (4-4-2): Esposito, Lepore, Kostadinovic, Sabbione, Rizza, Polichetti, Palma, Remedi, Crialese, Martinez, Danti
A disposizione: Russo, Kamana, Hottor, Cristofari, Ficarrotta, Malcore, Evacuo
All. Gaetano Fontana

L’arbitro dell’incontro sarà il sig. Bellotti di Verona

 

Marco Inverso

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA