Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Raccolta olive: 500 posti liberi nel Salernitano

Scritto da Redazione il 28 ottobre 2013 in Lavoro,Salerno. Stampa articolo

raccolta oliveSalerno. Nuove opportunità di lavoro in agricoltura. Dopo la stagione della vendemmia, si parte con la raccolta delle olive. Molte aziende agricole hanno dato il via alla produzione dell’olio, che inizia con la prima fase, quella della raccolta, e proseguirà con il trasporto e il conferimento delle olive al frantoio.

Secondo le stime di Coldiretti Salerno, sono circa 500 i raccoglitori di olive stagionali ricercati in tutta la provincia. Si tratta di un’opportunità interessante, soprattutto per giovani e studenti. Per loro è previsto il pagamento tramite voucher: ogni ora di lavoro corrisponde ad un voucher, ovvero a 10 euro lordi. Al lavoratore andranno 7,50 euro netti, mentre i restanti due euro e mezzo saranno destinati all’assicurazione dell’ Inail. Garantita anche la copertura previdenziale Inps. E’ possibile lavorare contemporaneamente per più aziende, l’importante è non superare i 5mila euro di retribuzione complessiva l’anno. Ad usufruire dei voucher potranno essere pensionati, studenti fino a 25 anni regolarmente iscritti a un ciclo di studi e per la prima volta anche cassaintegrati che lavoreranno tra oliveti tra un minimo di 20 giorni ad un massimo di 40 giorni per circa 8 ore al giorno.

I prestatori extracomunitari possono svolgere attività di lavoro occasionale di tipo accessorio se in possesso di un permesso di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa, compreso quello per studio, o – nei periodi di disoccupazione – se in possesso di un permesso di soggiorno per “attesa occupazione”. “Ancora una volta l’agricoltura si dimostra un bacino fondamentale per l’occupazione – osserva il presidente provinciale di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – il reclutamento di tanti giovani si traduce anzitutto in una occasione di lavoro e poi in una nuova esperienza professionale. Studenti, pensionati, cassa integrati troveranno nella campagna un’opportunità di guadagnare qualcosa per integrare il proprio reddito, evitando la piaga del lavoro nero». Ma come fare per cogliere questa opportunità? Coldiretti Salerno consiglia di presentarsi direttamente presso le aziende olivicole della provincia, dichiarando la propria disponibilità al lavoro occasionale. Per loro, calcola Coldiretti, ci sarà uno stipendio direttamente calcolato in base alle ore e ai giorni di lavoro stimati tra i 1.200 euro per un periodo di lavoro di 160 ore ed un massimo di 2.400 per 320 ore di manodopera. In provincia di Salerno le aziende che ricorreranno in queste settimane ai voucher sono centinaia, di piccole e medie dimensioni, e principalmente concentrate nelle aree di prodizione di olio come il Cilento, il Vallo di Diano e l’area degli Alburni.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Raccolta olive: 500 posti liberi nel Salernitano

  1. Massimo Cretella

    29 ottobre 2013 at 12:52

    Cerco Notizie utili per candidarsi