Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Unisa. Nasce il Centro GEMS: unica struttura del Sud di ricerca e formazione sull’autismo

Scritto da Redazione il 29 ottobre 2013 in Università,Valle Irno. Stampa articolo

logoUnisaBaronissi. Questa mattina è stato inaugurato, al campus universitario di Baronissi, il Centro GEMS, una struttura sorta su inziativa congiunta dell’ateneo e dell’Asl di Salerno per affrontare le problematiche dell’autismo. Il Centro GEMS è la prima struttura creata nell’Italia centro-meridionale per fare ricerca e formazione sulla malattia: un  gruppo di docenti  del dipartimento di medicina e chirurgia e un gruppo di operatori dell’Asl Salerno lavoreranno insieme per cercare  di fornire risposte adeguate al bisogno crescente di salute, conoscenza, assistenza e sostegno formativo.

Il GEMS si occuperà della diagnostica dei casi demandati; del concorso all’indirizzo terapeutico; del trattamento dei pazienti; della ricerca e del monitoraggio, sia in senso medico (ad esempio, correlati clinico-genetici, aspetti di neuroimaging,valutazione dell’efficacia degli interventi terapeutici) che psico-pedagogico (come l’individuazione di bisogni educativi speciali, la predisposizione di risposte educative e formative), che epidemiologico (per la comprensione dell’entità del fenomeno), anche in senso longitudinale (per comprendere l’evoluzione storica del fenomeno rispetto alle caratteristiche/condizioni del territorio); della formazione rivolta agli operatori.

Le attività saranno correlate dall’attivazione di master di primo e secondo livello per terapisti, analisti del comportamento ed assistenti analisti del comportamento, esperti nell’esecuzione e nella programmazione diagnostico-terapeutica secondo i criteri del metodo ABA (Analisi Applicata del Comportamento); con l’attivazione di master diretti alla formazione/aggiornamento  di  insegnanti curriculari e/o di sostegno in servizio presso diversi ordini e gradi di istituzioni scolastiche; con un formazione specifica diretta alle famiglie, in relazione ai bisogni educativi speciali dei propri figli, che funga anche da accompagnamento/sostegno clinico; con la partecipazione di genitori interessati alla programmazione ABA ed all’acquisizione delle strategie esecutive pratiche della metodica; con corsi di formazione/aggiornamento diretti ai pediatri di base, per la diagnosi e l’invio precoce.

Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti il Prof. Raimondo Pasquino, Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, il prof. Aurelio Tommasetti , Rettore eletto dell’ateneo salernitano, il Prof. Mario Capunzo, il prof. Francesco Di Salle,  il dott. Antonio Squillante. 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA