Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Abolizione Province. Il presidente Iannone: “Il governo Letta continua a fare demagogia, senza un progetto serio”

Scritto da Redazione il 29 ottobre 2013 in Politica. Stampa articolo

Antonio Iannnone (Presidente Provincia Salerno)Salerno. Dopo la polemica innescatasi in seguito alle dichiarazioni del Ministro agli Affari Regionali, Graziano Delrio, si scatena la furia di Antonio Iannone, presidente della Provincia di Salerno

Dichiara: “Le affermazioni del ministro Delrio sono volgari e vergognose”, intervenendo all’Assemblea dei presidenti delle Province del Mezzogiorno, convocata dall’Unione Province d’Italia (UPI) presso l’Aula consiliare dell’Amministrazione provinciale di Napoli, alla presenza del presidente della Regione, Stefano Caldoro, e del presidente dell’UPI, Antonio Saitta.

Il presidente Iannone ha illustrato l’importanza delle funzioni di coordinamento di area vasta “su cui il Governo Letta, dopo quello Monti, continua a fare demagogia, senza proporre un serio progetto di revisione del funzionamento degli Enti locali.”

“Delrio – ha spiegato Iannone – dichiara di fregarsene del parere dei costituzionalisti e, con stupefacente arroganza, si ostina a proseguire un percorso fatto di confuse previsioni che non offrono alcuna garanzia di risparmio, di certezza dei servizi ai cittadini e di tutela  del nostro capitale umano rappresentato dai dipendenti.”

Il presidente della Provincia di Salerno ha ringraziato il presidente Caldoro “unico presidente di Regione – ha sottolineato – che ha avuto il coraggio di sostenere che la riforma prioritaria deve interessare le Regioni.”

“Caldoro – ha aggiunto – non insegue l’opinione drogata che dei partiti vigliacchi hanno creato, ma, con intelligenza, sostiene una riforma seria che non sacrifichi un livello istituzionale, senza chiarire ai cittadini chi offrirà risposte a quei bisogni che sono sempre più ineludibili.”

Il presidente Iannone, infine, ha invitato il presidente Saitta “a porre in essere nuove iniziative, anche di protesta clamorosa, sempre tese alla tutela dei territori e non delle poltrone.”

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA