Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Al BMTA di Paestum presenti anche Agropoli e Salerno

Scritto da Redazione il 13 novembre 2013 in Campania. Stampa articolo

borsa-mediterranea-turismo-archeologico1Il Comune di Agropoli e la Soprintendenza BAP di Salerno parteciperanno alla XVI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, importantissimo evento internazionale in programma dal 14 al 17 novembre. Nello spazio espositivo predisposto all’interno dello stand del Parco del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, saranno presentate le principali risorse ed patrimonio storico- culturale della città.

In particolar modo, il Comune di Agropoli porterà a conoscenza del pubblico e degli addetti ai lavori che visiteranno la borsa il borgo antico con il Castello Angioino Aragonese ed il Palazzo Civico delle Arti con la sua sezione archeologica. “L’appuntamento di Paestum è un’opportunità notevole per la promozione, comunicazione e fruizione del nostro patrimonio culturale”, il commento del sindaco di Agropoli Franco Alfieri.

Nello stand riservato alla Soprintendenza di Salerno, diretta da Gennaro Miccio, sarà invece allestita una postazione informatica corredata da pannelli espositivi relativi ad eventi presentati di recente: “Il Piano di Gestione del Sito Unesco – Costiera Amalfitana”; PADULA, Certosa di San Leorenzo, mostra “Storie Certosine: 1813-2013, Quattro dipinti tornano a Padula dopo due secoli”; PADULA, certosa di San Lorenzo, mostra “Dov’è la Patria Nostra”.

Quest anno, inoltre, sarà la prima volta, da quando a Capaccio Paestum è stato istituito il nucleo di Protezione civile, che con il decreto del sindaco Italo Voza, verrà attivato il Centro Operativo Comunale di Protezione civile in occasione di un evento, per garantire adeguata sicurezza ai partecipanti e per assistere le forze di polizia nella logistica.

“Ho chiesto che la presenza della protezione civile non sia prevista soltanto in occasione di eventi calamitosi ma anche in circostanze che prevedono l’assembramento di molte persone. – spiega il consigliere delegato alla Protezione Civile Maurizio Paolillo– La funzione della protezione civile non deve essere solo quella di intervenire successivamente in caso di incidenti e calamità, ma anche di prevenirli”.
“A Capaccio Paestum si è costituito un nucleo di protezione civile molto numeroso e attivo che ben rappresenta il nostro comune in occasioni come questa. – afferma il sindaco Italo Voza– Ringrazio le persone che in maniera completamente volontaria mettono a disposizione il loro tempo per il bene della nostra comunità”.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA