Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Eboli. Rabbia e paura per le sorti dell’ospedale, il sindaco: “La nostra terra è mortificata”

Scritto da Redazione il 30 novembre 2013 in Piana del Sele. Stampa articolo

Martino Melchionda (Eboli)Eboli. Un nuovo consiglio comunale per discutere esclusivamente delle vicende inerenti l’ospedale cittadino. A chiedere la convocazione dell’assise comunale è il sindaco Martino Melchionda preoccupato per le sorti nel nosocomio ebolese.

“Il commissariamento del nostro ospedale  – dice Melchionda –  nasconde un sottofondo di tipo politico. Occorre fare una riflessione seria ed unire le proprie posizioni per fare in modo che la vicenda , non finisca per penalizzare ulteriormente la qualità dei servizi sanitari offerti ai cittadini”

Per il primo cittadino occorre analizzare la situazione con oggettività e basarsi esclusivamente sui numeri

“Il nostro territorio è stato mortificato, e chiedo a gran voce un riequilibrio territoriale: nella Valle del Sele la cifra dei posti letto per 1000 abitanti è pari a 1,32 rispetto ai 3 previsti dal decreto Balduzzi”

Di qui la decisione di riunirsi per affrontare la questione

“Ritengo necessario convocare un nuovo consiglio comunale monotematico, in cui, come negli scorsi in cui si è discusso delle problematiche connesse alla sanità locale e porre in essere un confronto con tutte le forze politiche locali”.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA