Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’assessore regionale al turismo Sommese replica a De Luca: “Per ricevere i finanziamenti deve chiederli”

Scritto da Redazione il 3 dicembre 2013 in Politica. Stampa articolo

Pasquale Sommese (Pd)Salerno. “Il sindaco può organizzare gli eventi più importanti del mondo, ma non può ricevere finanziamenti se non fa richiesta alla Regione di contributi per la realizzazione di una specifica attività. Così come prevede la legge.”

L’assessore regionale al Turismo Pasquale Sommese  replica con durezza alle accuse del sindaco Vincenzo De Luca, secondo cui in Campania verrebbero spesi soldi per sagre di paese, senza nulla destinare alla città da lui amministrata.

“Il sindaco – sottolinea Sommese in una nota –  sa bene che abbiamo messo in campo un bando che presenta finalità che superano del tutto la vecchia logica delle sagre, puntando a progetti integrati e tematici di valorizzazione autentica del territorio, dalla costa alle tante bellezze delle aree interne di tutta la Campania. Un cartellone degli eventi che è stato promosso 6 mesi prima per offrire agli operatori la possibilità di inserirlo nei pacchetti promozionali e che ha ricevuto apprezzamenti in campo internazionale, a partire dalle fiere di Londra e di Rimini.

Erogati oltre un milione di euro per Salerno

“Nell’ambito della programmazione 2007/2013, sono stati assegnati a Salerno 1 milione e 240 mila euro a copertura di 5 progetti di cui alle misure POR FESR. In particolare dall’insediamento di questa Giunta ad oggi, quindi negli ultimi 3 anni e mezzo, il comune ha presentato solo 3 progetti. Tra questi, è stato finanziato il Festival delle culture giovani per 210 mila euro, un altro (Storia della comunicazione) non è rientrato in posizione utile in graduatoria per accedere alle risorse disponibili, per un altro ancora (Salerno in Vita), pur ammesso a contributo, c’è stata la rinuncia da parte del benificario.

Piccata la conclusione dell’assessore

“E’ dunque vero quanto afferma il sindaco che per Salerno non è stato predisposto alcun finanziamento, ma non certo per colpa della Regione. Più semplicemente perché le risorse si stanziano a copertura di progetti, con particolari caratteristiche,  che all’Assessorato non risultano esistere. Auspichiamo perciò che nel bando da poco scaduto relativo alla sessione giugno 2014 – gennaio 2015 ci siano progetti interessanti per la città di Salerno. E’ bene ricordare, oltre le competenze del mio assessorato, che la giunta Caldoro ha riequilibrato le risorse verso l’intero territorio della provincia di Salerno e nei comuni delle altre Province, che prima erano penalizzate. Mai nessuno è stato così corretto come noi”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA