Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Docenti precari: partono i percorsi abilitanti speciali

Scritto da Redazione il 4 dicembre 2013 in Attualità. Stampa articolo

formazione-docentiCampania. E’ stato pubblicato sul sito del Miur, il decreto dipartimentale numero 45, che dà finalmente il via ai Percorsi abilitanti speciali (i cosiddetti PAS), percorsi di formazione per conseguire l’abilitazione all’insegnamento, rivolti ai docenti della scuola con contratto a tempo determinato, quindi non di ruolo,  che abbiano maturato a decorrere dall’anno scolastico 1999/2000 fino all’anno scolastico 2011/2012 incluso, almeno tre anni di servizio in scuole statali, paritarie o nei centri di formazione professionale,

Come si legge nel decreto, infatti,  l’aspirante deve aver  prestato servizio per almeno tre anni, ognuno dei quali su una specifica classe di concorso. Almeno un anno di sevizio deve essere prestato sulla classe di concorso per la quale si chiede l’accesso al percorso formativo abilitante speciale. Ciascun anno scolastico dovrà comprendere un periodo di almeno 180 giorni, quello valutabile come anno di servizio intero, ai sensi dell’art. 11, comma 14, Legge n.124/1999.
La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata agli Uffici Scolastici Regionali tramite apposita istanza online. Le attività si svolgeranno secondo il calendario che verrà fissato da ogni ateneo organizzatore, il riconoscimento ufficiale del titolo, secondo quanto decretato dal Miur,  dovrà avvenire entro la fine del mese di luglio 2014. In caso di classi di concorsi con un alto numero di candidati, inoltre, il Miur ha stabilito che sarà necessario suddividere i corsi in più anni accademici. In questo  caso sarà data  priorità a coloro che:   avranno maturato più anni di servizio, a coloro che non hanno altra abilitazione. In caso di parità di punteggio avrà la priorità  maggiore anzianità anagrafica. La frequenza è obbligatoria, ed è consentito un massimo di assenze pari al 20%. In caso il corsista sia in possesso di un master universitario o un dottorato di ricerca, o un corso di perfezionamento è prevista una riduzione della frequentazione ai corsi.

Le operazioni di valutazione sono ancora in corso in Campania dove le domande di accesso ai Pas pervenute sono 8.839, di cui qualche migliaio dalla provincia di Salerno su un totale di 68.892 istanze nazionali. Quelle campane, in particolare, riguardano 1.247 adesioni di docenti per la scuola dell’infanzia; 1.042 per la primaria; 1.604 per la secondaria di primo grado e 4.946 per la secondaria di secondo grado.

Per adesso l’ufficio scolastico regionale della Campania e quelli provinciali sono a lavoro per operare i controlli relativi alle domande pervenute. Intanto già trapelano indiscrezioni su un possibile slittamento, a causa del lento lavoro delle regioni per la pubblicazione delle varie graduatorie con i nominativi di coloro che dovranno prendere parte ai nuovi Pas.  Se, infatti, il lavoro di compilazione non si velocizza, rischia di protrarsi oltre le vacanze natalizie, cioè a gennaio, con il rischio che a slittare sia appunto l’avvio dei corsi, per febbraio o marzo. Intanto però,  Il Miur preme affinché i corsi abilitanti riservati possano iniziare entro il 15 dicembre per terminare entro luglio 2014.

 

 

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA