Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Frigoriferi: come limitare i costi energetici e risparmiare in bolletta

Scritto da Redazione il 11 dicembre 2013 in Energia. Stampa articolo

frigoriferoIl frigorifero è uno dei pochi apparecchi costantemente in azione durante tutte le 24 ore del giorno. Ciò significa che è in continuo consumo di energia per 365 giorni all’anno. Il frigorifero risulta, quindi, essere l’elettrodomestico che più di tutti gli altri influenza i costi energetici sostenuti durante l’anno dalla maggior parte delle famiglie.

Gestire nel miglior modo i consumi del frigorifero, significa garantirsi un risparmio importante di energia e quindi di euro in bolletta. Tra i tanti fattori che possono permettere di risparmiare sulla bolletta, il primo da considerare è la classe energetica dei nostri elettrodomestici: più il frigorifero è datato, più il valore della classe energetica sarà tendente al basso e inciderà sulle spese.

Tra le altre cose, è utile sapere anche qual è il modo migliore di posizionare il frigorifero in modo da poter risparmiare sulla bolletta. Per prima cosa bisogna tenere il frigo nella zona più fredda della cucina, lontano da termosifoni e fornelli che a causa del calore generato, indurrebbero l’apparecchio a consumare maggiore energia per il raffreddamento. Per lo stesso motivo non tenete il frigo attaccato alla parete di fondo, ma mantenete una distanza dal muro di almeno 20 cm, per fare in modo che il calore del motore si disperda adeguatamente.

Si consiglia, inoltre, di non riempire troppo il frigorifero con alimenti che non necessitano del freddo. Un frigo libero permette all’aria di circolare maggiormente e di raffreddarsi con minor dispendio di energia. Al contrario un frigo troppo pieno limita questa funzione. Un discorso simile vale anche per gli alimenti caldi che non vanno inseriti nel frigorifero fino a quando non sono diventati ben freddi, questo per il motivo che se infilati nel frigo ancora bollenti fanno salire la temperatura media, causando un aumento dei consumi elettrici.

Infine, va ricordato di tenere sempre pulito l’elettrodomestico, facendo attenzione anche alle serpentine sul retro. La polvere che si accumula su di esse, può addirittura fare aumentare il consumo del 30%

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA