Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallanuoto. Il nuovo centroboa Begovic della R.N. Arechi si presenta: “Mi aspetto grandi risultati”

Scritto da Redazione il 12 dicembre 2013 in Altri Sport. Stampa articolo

ivo begovicSalerno. Il centroboa  della R.N. Arechi per il prossimo campionato di serie B sarà Ivo Begovic, ventenne croato di Dubrovnik, arrivato a Salerno lo scorso 9 dicembre. Il contratto fra il giocatore ed il Presidente De Rosa è stato sottoscritto nella serata di ieri 11 dicembre, dopo aver definito gli ultimi piccoli dettagli.

“Nel corso del precampionato – dice il Presidente De Rosa – è maturata nello staff tecnico la convinzione che alla squadra mancasse un centroboa con caratteristiche fisiche diverse da quelle dei due Under 17, Spatuzzo e De Rosa. Assieme al tecnico Citro, al Direttore Sportivo, Baviera ed al Direttore Generale, Stanzione, abbiamo valutato, in questo lasso di tempo,  diverse opzioni e proposte di ingaggio sia di atleti italiani che comunitari. Alla fine, grazie anche all’apporto economico fornitoci dagli sponsor, abbiamo deciso di puntare su Ivo che, rispetto ad altri candidati, ha il requisito fondamentale di essere giovane e già con esperienze all’estero. Un peso determinante nella scelta l’ha avuto il nostro amico Goran Sukno, mio ex compagno di squadra ai tempi della serie A1 con la R.N.N. Salerno e fino alla scorsa estate direttore sportivo dello Jug di Dubrovnik, squadra nella quale Ivo ha fatto tutta la trafila nelle giovanili, esordendo anche in prima squadra”.

“La scelta di un giovane – dice il tecnico Citro –  è in linea con quella che è la filosofia della società. E’ un centroboa con un buon fisico, che nuota con una certa facilità ed in questi primi allenamenti con la squadra ho avuto di apprezzare la sua serietà, la disponibilità al lavoro e all’apprendimento. Ora bisogna avere pazienza e dargli tempo di ambientarsi, imparare la lingua italiana, abituarsi ai miei metodi di allenamento e capire anche il tipo di gioco che mi aspetto da lui. Gli obiettivi non cambiano. La salvezza era e resta il nostro obiettivo primario. Begovic andrà a completare l’organico che proprio nel ruolo di centroboa presentava delle carenze. Non potevo certo scaricare su due sedicenni, seppure bravi quali Spatuzzo e De Rosa, tutta la responsabilità di un ruolo che è di fondamentale importanza nell’economia del gioco di attacco di ogni squadra”.

Queste invece le prime parole di Ivo Begovic, appena giunto a Salerno:

Ciao Ivo, innanzitutto benvenuto. Cosa ti aspetti da questa tua avventura salernitana?
Grazie per il benvenuto. Mi aspetto una stagione molto buona con migliori risultati possibili.

Conosci la pallanuoto italiana ?
Questa è la mia prima stagione nella pallanuoto italiana. Purtroppo in Croazia possiamo vedere giocare solo la nazionale italiana in occasione delle competizioni internazionali. Negli ultimi anni il gioco della nazionale italiana è molto buono e sono sempre in concorso per vincere.

La tua migliore qualità?
Ho un buon nuoto che mi consente di guadagnare spazio sugli avversari. Sull’uomo in più mi piace giocare sul palo.

Come è composta la tua famiglia ? Ci sono altri pallanuotisti fra i tuoi familiari?
Ho una grande famiglia. Nonna, padre, madre e due sorelle. Io sono l’unico a giocare a pallanuoto.

Hai mai giocato con le nazionali giovanili del tuo paese?
L’ultima chiamata nella squadra nazionale juniores è arrivata per la preparazione al campionato Europeo in Ungheria. Per motivi privati ho dovuto però rinunciare.

Sai che a Salerno hanno giocato Goran Sukno e Veselin Djuko, due grandi campioni. Speri un domani di arrivare al loro livello?
Li conosco e spero di giocare un giorno come loro. Ma non sarà facile perché erano davvero i migliori nei loro ruoli.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA