Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Alla Provincia buco di bilancio da 5 milioni di euro, l’assessore Mancusi: “Colpa delle passate gestioni”

Scritto da Redazione il 12 dicembre 2013 in Evidenza,Salerno. Stampa articolo

Palazzo Sant'AgostinoSalerno. Questa mattina si è riunito il Consiglio provinciale. All’ordine del giorno c’erano diversi argomenti. Tra i più importanti, la ricapitolazione del Cstp, l’Agenzia provinciale per l’Infanzia e Famiglia, la Commissione speciale verifica rifiuti tossici.

Il Consiglio provinciale ha  riconosciuto debiti fuori bilancio per un importo complessivo di oltre 5 milioni di euro. “Con questi atti – sottolinea l’assessore al Bilancio Amilcare Mancusi – l’attuale consiliatura ha provveduto a riconoscere circa 35 milioni di debiti fuori bilancio, tutti ascrivibili alle passate gestioni”.

L’assise ha deliberato, su proposta del consigliere Antonio Cammarota, la costituzione di una Commissione Speciale che assuma il compito di verificare gli effetti sul territorio provinciale dovuti alla presunta contaminazione sistematica del territorio della Regione Campania con rifiuti tossici, con particolare riferimento alle incidenze tumorali o di altre patologie e al comparto agroalimentare.

Sempre su proposta del consigliere Cammarota, il Consiglio ha approvato la mozione urgente con la quale si invita il presidente della Provincia a ricevere una delegazione del movimento di protesta popolare che in questi giorni sta coinvolgendo migliaia di cittadini, anche nel salernitano, e di porre in essere tutte le iniziative e gli atti giuridici e istituzionali a sostegno delle ragioni della protesta.

Nel corso della seduta il Consiglio ha votato la “Ricapitalizzazione CSTP così come deliberato dall’Assemblea dei soci del 5/06/2013”.

Infine, si è proceduto alla surrogazione del Consigliere provinciale Massimo D’Onofrio con il subentrante Mario Fariello.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA