Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Bellizzi. Estorsioni e minacce: arrestato pluripregiudicato che estorceva denaro ad una ditta di recupero rifiuti

Scritto da Redazione il 14 dicembre 2013 in Cronaca. Stampa articolo

Bellizzi. Alle prime luci dell’alba, i Carabinieri di Battipaglia hanno arrestato, a Bellizzi, il 56enne pluripregiudicato F.C. per il reato di di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’uomo, residente ad Eboli, è ritenuto vicino ad esponenti di un clan camorristico della zona. Le indagini, condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura salernitana, hanno appurato una serie di estorsioni da parte del pluripregiudicato a danno del titolare di una ditta attiva nel recupero di rifiuti.

In particolare il 56enne si è fatto consegnare 1.200 euro dal titolare dell’azienda per garantirgli la possibilità di esercitare l’attività di recupero di materiale plastico nell’area di riferimento della consorteria criminale. All’ulteriore richiesta della consegna della somma di 40 mila euro, con minaccia, in caso di diniego, dell’incendio dell’azienda, la parte offesa ha denunciato la richiesta estorsiva, con conseguente avvio delle indagini.

Inoltre, il pregiudicato ha minacciato anche un camionista al quale era stato affidato il compito di recuperare i teli in plastica in disuso delle serre, riferendo che senza il consenso dell’organizzazione criminale e senza il saldo dell’estorsione richiesta non era possibile lavorare.

L’arrestato è ora nella Casa Circondariale di  Salerno.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA