Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Allarme esondazione fiumi nel Calore Salernitano, lunedì l’incontro all’Ente Riserve Naturali

Scritto da Redazione il 14 dicembre 2013 in Piana del Sele. Stampa articolo

SeleContursi Terme. Sono stati i Sindaci dei territori interessati a chiedere un incontro esplicativo della situazione degli argini dei fiumi Sele, Tanagro e Calore salernitano. Con tale intento, lunedì 16 dicembre, alle 10, si terrà una riunione operativa nella sede dell’Ente Riserve Naturali Foce Sele Tanagro Monti Eremita e Marzano, per definire azioni immediate di prevenzione dai rischi. Riunione convocata dalla presidente dell’ente Maria Gabriella Alfano.

Dopo il grave episodio di esondazione del novembre 2010 non è mai cessato lo stato d’allarme da parte dei Comuni interessati, gli episodi si sono susseguiti fino all’ultimo del mese scorso. I fenomeni erosivi e la mancata razionalizzazione dell’attività del prelievo in alveo, aggravati da cadute di alberi in vari comuni, dalla presenza di sterpaglia che non permette il giusto fluire dell’acqua e dal ritrovamento, nel mese di ottobre, di centinaia di trote morte a CapoSele, rendono urgenti interventi concreti.

La presidente dell’Ente Riserve Maria Gabriella Alfano ha dichiarato: “Uniamo le forze per individuare insieme gli interventi da mettere in campo, ottimizzando le azioni di sistemazione idraulica, di riqualificazione, di gestione, che sono in capo a ciascun ente, in modo da capitalizzare al massimo le rispettive risorse umane e finanziarie e intervenire in maniera sollecita e fattiva”.

Sono stati invitati a partecipare l’Ente di Bonifica Destra Sele, il settore 10 provinciale del Genio Civile di Salerno, l’Autorità di Bacino Campania Sud, il Consorzio di Bonifica Vallo di Diano, il Consorzio di Bonifica Paestum Sinistra Sele, i Presidenti delle Comunità Montane ricadenti nel territorio dell’Ente Riserve, le Comunità Alburni, Tanagro Sele, Vallo di Diano, Cervialto, Calore Salernitano e il Presidente della Comunità Ente Riserve Carmine Caggiano in rappresentanza dei sindaci dei 40 comuni.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA