Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

A Eboli torna ‘Jevule…vico,vico’: la festa che promuove i luoghi più belli della città

Scritto da Redazione il 16 dicembre 2013 in Manifestazioni. Stampa articolo

Jevule vico vicoEboli. Il solstizio d’inverno porta, anche ad Eboli, l’aria del Natale.  Dopo il successo dei primi due appuntamenti, quello estivo del 21 giugno e quello autunnale del 21 settembre, il prossimo 21 dicembre torna “Jevule…vico, vico”.

La kermesse ideata dall’omonima associazione, nata per far conoscere e valorizzare il centro antico, cambia “cornice” e dai vicoli di ‘Eboli vecchia’ si trasferisce in piazza della Repubblica. Diversa la location, medesimo lo spirito che anima gli organizzatori. L’intento alla base di questa scelta, infatti, è ben preciso: riportare gli ebolitani in quello che è stato, per anni, il centro nevralgico della vita sociale, culturale e commerciale della città.

La festa, così, diventa l’espediente per tornare in una piazza, negli ultimi anni poco frequentata, che merita essere ancora l’agorà che è sempre stata.

Utilizzando un modo di dire tutto ebolitano, in occasione della festa più sentita dell’anno, “Jevule…vico, vico” esce “a for’ ‘a porta”, proprio come erano soliti fare gli ebolitani nelle ricorrenze importanti per la vita della comunità, come la festa del Santo Patrono, il Natale e le altre feste comandate. Si spinge, cioè, oltre Porta Santa Caterina, una delle cinque porte che, un tempo, delimitava l’antico borgo.

La locuzione “A for’ ‘a porta”, così, si aggiunge al titolo della manifestazione che continua a muoversi nel solco della promozione del territorio, delle sue tipicità, dei suoi luoghi più belli, delle sue tradizioni.

Intrattenimento e animazione per i più piccoli, degustazioni della gastronomia tipica del Natale, musica e un percorso dedicato all’artigianato e, più in generale, all’handmade: saranno questi gli ingredienti di “Jevule…vico, vico…A for’ ‘a porta”. Non mancherà la musica con i suoni tradizionali del Natale, affidati alla passione e alla bravura del gruppo di musica popolare “Tammorrasìa”.

Tante le realtà coinvolte, anche stavolta, nella realizzazione dell’evento che è patrocinato dal Comune di Eboli e dalla Provincia di Salerno: l’associazione “Jevule…vico, vico”, Oasi Animazione,  i ristoratori de “Le Tavole del Borgo”, la pro loco “Don Donato Paesano”, Astronave a Pedali, SitiArte Associazione, Scout CNGEI Eboli, Rinascita Culturale Ebolitana, Legambiente Eboli-Circolo Silaris, Centro Sociale “E. Massajoli”, Centro Culturale Studi Storici- Il Saggio.

L’evento sarà anche l’occasione per donare, attraverso la vendita di gadget, un contributo alla “Roberto Cuomo Onlus”, associazione ebolitana impegnata nel sostegno delle famiglie dei bambini malati di cancro.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA