Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’Olympic Salerno torna alla vittoria. Manzo e Mazzeo firmano il primo successo dell’era Belmonte

Scritto da Redazione il 16 dicembre 2013 in Calcio. Stampa articolo

Olympic Salerno - Cilento CalcioSalerno. Nel 14° turno del campionato di Promozione – Girone D, l’Olympic Salerno batte 2-1 il Cilento Calcio. Questo successo proietta i biancorossi a quota 19 in classifica, ad una sola giornata dalla fine del girone d’andata.

Per la gara contro la formazione cilentana, mister Nino Belmonte decide di affidarsi al 4-4-2 e manda subito in campo il nuovo arrivato Anastasio, schierato come quarto di sinistra a centrocampo. Il reparto è completato da Maiuri a destra, con Rodia e Festa coppia centrale. In difesa è il capitano della formazione juniores, Aniello Picariello, a sostituire lo squalificato Acquaviva affiancando Manzo. Sugli esterni, Amoroso agisce a destra e Romano sul versante opposto. Coppia d’attacco formata da Mazzeo e Siano, all’esordio casalingo.

Nei primi 20’ di gioco, si vede la migliore Olympic Salerno della gestione Belmonte. I biancorossi scendono in campo col piglio giusto, decisi a conquistare l’intera posta in palio. Sono i padroni di casa a prendere in mano le redini del gioco e a fare la partita. La doccia fredda arriva però al 21’, con Maiese che punisce alla prima vera disattenzione dei delfini. Festa perde un brutto pallone in fase d’impostazione. L’errore dà il là al contropiede della formazione giallo nera. La ripartenza è concretizzata nel migliore dei modi da Maiese che, con un diagonale sinistro, beffa Rossi in uscita e porta in vantaggio la squadra allenata da Guariglia. La rete subita manda su tutte le furie l’allenatore biancorosso che, dalla panchina, striglia la squadra. Belmonte riesce a trasmettere la giusta carica agonistica ai propri ragazzi che hanno il merito di non disunirsi. L’Olympic Salerno viene premiata al 37’ quando è Manzo a trovare un pareggio più che giusto. Sugli sviluppi di una punizione battuta da Siano, Picariello svetta su tutti e per poco non beffa il portiere avversario Maiuri. Sulla ribattuta dell’estremo difensore ospite si sviluppa una mischia in area. Il più lesto di tutto è proprio Manzo che, con una zampata, ribadisce il pallone in rete siglando l’1-1.

Nella seconda frazione di gioco, entrambe le squadre riprendono con gli stessi effettivi che hanno disputato il primo tempo. Al 50’ grave disattenzione della difesa biancorossa che, sugli sviluppi di un calcio piazzato, dimentica l’uomo sul secondo palo. Pecora è lasciato troppo libero di colpire. Per fortuna il colpo di testa del numero 11 ospite è impreciso e termina a lato. Con la squadra leggermente in difficoltà, Belmonte decide di inserire Marco Pifano che, al 57’, rileva Maiuri. Per il fantasista biancorosso si tratta dell’esordio in campionato, dopo un infortunio che l’ha tenuto a lungo lontano dai campi. Allo scoccare dell’ora di gioco, però, gli ospiti vanno ancora vicini al nuovo vantaggio: il colpo di coscia di Marrocco termina di pochissimo alto, lambendo l’incrocio dei pali. Superato il momento di difficoltà, l’Olympic Salerno torna ad esprimersi sui livelli dei primi quarantacinque minuti. Al 71’ i padroni di casa vanno vicinissimi al vantaggio. Il cross liftato di Mazzeo pesca Siano in area, il colpo di testa dell’attaccante si stampa però sulla traversa e torna verso il campo. Il legno è il preludio al gol che arriva pochi minuti dopo. Lampo di genio di Siano che, con un doppio passo, supera di netto il diretto avversario all’interno dell’area di rigore. Il difensore del Cilento Calcio non può fare altro che stendere l’ex Salernitana. Per il direttore di gara non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Dal dischetto si porta Mazzeo che non sbaglia: risultato ribaltato. Per l’attaccante si tratta dal sesto gol stagionale. Nei minuti finali i padroni di casa avrebbero la possibilità di colpire ancora in contropiede. I grandi spazi lasciati dal Cilento Calcio non vengono però sfruttati dai calciatori dell’Olympic. A pochi secondi dalla fine i ragazzi di Belmonte rischiano di compromettere il successo. La sponda aerea di Marrocco va a pescare il perfetto inserimento del solito Maiese. Presi d’infilata i due centrali, il numero 7 ospite cade a terra all’interno dell’area di rigore. L’arbitro lascia proseguire, tra le vibranti proteste dei giallo neri. È l’ultimo brivido. La partita si chiude dopo 4’ di recupero. Arriva così il primo successo firmato Belmonte.

A fine partita mister Belmonte si è detto molto soddisfatto della prestazione dei suoi: “Questa vittoria la sento mia. Finalmente oggi i ragazzi sono riusciti a mettere in pratica quello che gli avevo chiesto. Ho visto il giusto dinamismo e la cattiveria agonistica che volevo. Peccato per l’ingenuità commessa sul gol subìto, una brutta palla persa in fase d’impostazione. Per fortuna i ragazzi sono stati bravi a non abbattersi e a reagire subito. Questi tre punti fanno il paio con quelli che il giudice sportivo ci ha assegnato in settimana. Sei punti nell’arco di una settimana sono tanta roba per una squadra che deve salvarsi. Ora bisogna concentrarsi sulla trasferta sul campo dell’Evoli, una diretta concorrente alla salvezza. L’obiettivo è raggiungere prima possibile quota 35/36 punti che, probabilmente, rappresenta la quota salvezza”.

 TABELLINO

OLYMPIC SALERNO – CILENTO CALCIO 2 – 1

OLYMPIC SALERNO: Rossi, Maiuri (dal 57’ Pifano), Romano, Rodia, Picariello, Manzo, Amoroso, Festa, Mazzeo, Anastasio (dall’81 Donadio), Siano (dal 90’ Lambiase) A disp. Naddei, Ferrigno, Aprea, Altimari All. Belmonte

CILENTO CALCIO: Maiuri, Gatto, Montano, Rossi, Finaldi, Bonora, Maiese, Volpe (dal 76’ Di Sevo), Marrocco, N. Manganelli , Pecora A disp. Sansone, A. Manganelli , De Vita, Gorga All. Guariglia

MARCATORI: 26’ Maiese (CC), 37’ Manzo (OS), 75’ Mazzeo (rig., OS)

AMMONITI: Festa, Rodia e Picariello per l’Olympic Salerno; Gatto e Bonora per il Cilento Calcio

ANGOLI: 2-5

RECUPERO: 1’pt, 4’st

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA